rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza dei Cavalieri

Terrorismo, messaggi anti-occidentali sul web: espulso studente turco

Il giovane avrebbe manifestato simpatie islamiste su alcuni siti internet e blog monitorati dalla Polizia che è riuscita a risalire all'autore. La vicenda, avvolta nel massimo riserbo, è avvenuta a fine dicembre. Il giovane frequentava un corso alla Normale

Un giovane turco di 25 anni, Furkan Semih Dundar il suo nome, che frequentava un dottorato di ricerca in Fisica alla Scuola Normale Superiore di Pisa, è stato espulso dall'Italia poichè avrebbe manifestato simpatie islamiste su blog e siti internet monitorati dalla Polizia. Le indagini sono state svolte dalla Digos di Pisa che è riuscita a risalire all'autore dei commenti anti occidentali pubblicati sul web. Il giovane turco avrebbe anche inviato delle mail a siti governativi e istituzionali sia italiani che statunitensi minacciando di farsi esplodere di fronte a sedi diplomatiche. La vicenda è avvenuta a fine dicembre e la Polizia avrebbe anche perquisito la casa dello studente, arrivato a Pisa a novembre, trovando effettivi riscontri ai sospetti. Nell'abitazione pisana infatti sarebbero stati rintracciati e sequestrati il telefono cellulare e il tablet che avrebbe utilizzato per inviare le minacce. Per questo è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di procurato allarme.
Il ragazzo è stato prima accompagnato presso un Cie italiano e poi fatto rimpatriare.

>>> IL COINQUILINO: "SEMBRAVA UN RAGAZZO TRANQUILLO" <<<
 

Una comunicazione formale è stata anche inviata alla Normale per informarla che lo studente non avrebbe più potuto seguire il corso al quale era iscritto.
"Il giovane cittadino turco - spiega in un comunicato il direttore della Normale, Fabio Beltram - è stato espulso dopo un mese dall'ammissione avvenuta a seguito di una selezione effettuata in base al suo curriculum e a un colloquio nel quale è stata verificata la sua competenza nella fisica dei buchi neri e della connessione di questa con la teoria delle stringhe. La Scuola Normale Superiore è aperta a candidature provenienti da qualunque Paese e persegue l'obiettivo di formare i giovani ricercatori in un ambiente internazionale secondo gli standard dei migliori atenei mondiali. La Scuola non controlla blog o siti personali su cui i propri allievi esprimono opinioni personali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, messaggi anti-occidentali sul web: espulso studente turco

PisaToday è in caricamento