menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esterno della scuola Moretti

L'esterno della scuola Moretti

Estintori fuori uso nelle scuole, Serfogli: "Saranno presto sostituiti"

L'assessore ai Lavori pubblici ha risposto in Consiglio Comunale ad un question time del consigliere di Pisa nel Cuore Raffaele Latrofa che aveva denunciato la situazione

"Da tre anni gli estintori che si trovano alle scuole medie Gamerra ed elementari Moretti sono fuori servizio. Speriamo che non scoppi mai un incendio, non oso pensare cosa potrebbe accadere in quel caso". E' la denuncia del consigliere di Pisa nel Cuore, Raffele Latrofa, che nel Consiglio Comunale di ieri, giovedì 16 febbraio, ha presentato sull'argomento un question time.

"Nei mesi scorsi - ha affermato Latrofa - con la Commissione consiliare abbiamo affettuato una serie di sopralluoghi nelle varie scuole comunali della città e la situazione che abbiamo riscontrato è piuttosto critica. Tra le molte problematiche emerse ce n'è una che ritengo però particolarmente grave e riguarda gli estintori. Durate le visite alle scuole Gamerra e Moretti abbiamo infatti trovato estintori fuori servizio addirittura dal 2014. Da oltre un anno e mezzo chiedo di sapere se le scuole pisane sono dotate o meno delle necessarie certificazioni, come quella antisismica e antincendio, senza ottenere però alcuna risposta da parte dell'amministrazione. Ora chiedo di sapere quante altre scuole si trovano nella stessa situazione della Gamerra e della Moretti".

Un question time a cui ha risposto l'assessore ai Lavori pubblici, Andrea Serfogli. "Già da marzo 2016 - ha detto Serfogli - preso atto dell'esistenza di alcuni estintori fuori uso nelle scuole, è stata redatta e finanziata per 211mila euro una determina per la sostituzione degli estintori e per la manutenzione straordinaria degli impianti antincendio in diverse scuole cittadine. Entro la prossima settimana tutti gli estintori scaduti o in via di scadenza saranno sostituiti, mentre sono già stati sostituiti nelle due scuole in questione".

La risposta non ha però soddisfatto Latrofa. "Non solo non si è risposto alla mia domanda - ha detto il consigliere di Pisa nel Cuore - ma addirittura si scopre che da oltre un anno sapevate di questa situazione e non avete fatto niente per correre ai ripari. Evidentemente avete sottovalutato il problema. Non si può scherzare con la salute dei bambini".

"Sono stato messo al corrente del problema circa un anno fa - ha infine concluso Serfogli - ma quello degli estintori non era l'unica criticità delle scuole, ce ne sono altre che riguardano ad esempio maniglioni antipanico o i percorsi di sicurezza per fuoriuscire dagli edifici. Non era logico intervenire solo su alcuni aspetti lasciandone da parte altri. Abbiamo quindi redatto insieme agli uffici un progetto organico e una volta fatto questo è stato necessario rispettare dei tempi tecnici per mettere a gara e affidare i lavori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti regionali, la ribollita toscana: la ricetta

social

Dolci regionali, la ricetta dei cantucci toscani

Utenze

Bollette luce e gas, quando e come chiedere la rettifica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento