Cronaca

Valdera, aziende fuorilegge: scoperta maxi evasione fiscale

La Guardia di Finanza di Pontedera ha concluso una operazione lunga e complicata che ha permesso di accertare le irregolarità. Quattro persone sono state denunciate all'Autorità Giudiziaria per reati fallimentari e reati penali-tributari

Hanno emesso ed utilizzato fatture per operazioni inesistenti per un totale di oltre 7 milioni di euro. Nel mirino delle Fiamme Gialle sono finite due note aziende metalmeccaniche della Valdera.

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Pontedera hanno concluso recentemente due complesse verifiche fiscali nei confronti di società operanti nel settore della meccanica di precisione e classificate al termine delle attività ispettive come 'evasori totali'.

L’attività di polizia economica e finanziaria avviata dagli investigatori ha consentito di accertare che entrambe le imprese nell’anno 2010, pur avendo certificato i corrispettivi delle vendite per oltre 100 milioni di euro, hanno omesso di presentare le dichiarazioni annuali dei redditi.

Per ricostruire le operazioni ed il reale volume d’affari delle due società, le Fiamme Gialle hanno eseguito lunghe e complesse indagini sia in ambito penale che fiscale, acquisendo informazioni da clienti e fornitori anche attraverso controlli incrociati ed invio di questionari.

I controlli hanno consentito di accertare che gli imprenditori, indagati già un anno fa dalla Guardia di Finanza di Pontedera per reati fallimentari, hanno sottratto a tassazione ai fini delle imposte dirette e dell’I.R.A.P. oltre 130 milioni di euro, evaso l’I.V.A. per oltre 6 milioni di euro ed omesso il versamento dell’imposta sul valore aggiunto per circa 3 milioni di euro. Quattro persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria di Pisa per reati fallimentari e reati penali-tributari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valdera, aziende fuorilegge: scoperta maxi evasione fiscale

PisaToday è in caricamento