Cronaca

Calci, un'estate da 100 eventi nonostante il Covid

Bilancio positivo per il cartellone estivo che è riuscito ad attirare un numero importante di spettatori

Intrattenimento, musica, dibattiti, cinema sotto le stelle, escursioni e attività all’aperto capaci di tendere la mano alle strutture turistico ricettive del territorio, al mondo dell'associazionismo e ai cittadini della Valgraziosa. Si chiude con grande successo il ricco calendario dell’estate calcesana 2020 che, nonostante le dovute cautele e il rispetto delle normative vigenti per contrastare la diffusione del Covid-19, è riuscito ad offrire oltre 100 eventi capaci di conciliare tutti i gusti ed età diverse. E se da un lato il bilancio del cartellone artistico culturale si sta per chiudere con risultati da tutto esaurito, dall’altro ci sono ancora tre serate da vivere in Valgraziosa che può contare su tre eventi targati Certosa Festival per questo inizio di settembre.
Appuntamento stasera, venerdì 4 settembre, al Teatrino degli Ulivi di via dei Nocetti con il concerto Jazz dal titolo 'Jacuvella 4ET in Napoli City Map', per poi proseguire l’8 settembre con il tribute to Michel Petruciani e concludere l’11 settembre con il viaggio interiore di Salvatore Ciulla, direttore artistico del festival, e del figlio Antonio che regaleranno al pubblico 'Lettere a un giovane amico: felice è l’uomo che non ha niente'.

Oltre al Certosa Festival e al cinema sotto le stelle realizzato col contributo e sostegno di Arci Valdera e Unità Pastorale Valgraziosa, l’estate calcesana ha potuto infatti offrire per i mesi di luglio e agosto un ricco calendario di iniziative grazie al Comune, la Consulta delle Associazioni e il Centro Commerciale Naturale di Calci: benessere, yoga, laboratori di ceramica, degustazioni, escursioni, dibattiti, convegni di alimentazione e passeggiate artistico culturali in Valgraziosa sono stati realizzati nell'ambito di 'Metti un'estate a Calci'.

"Siamo molto felici di aver visto in paese visitatori, turisti e cittadini e quasi sempre posti esauriti alle serate. 1000 spettatori in sole 15 serate per un piccolo paese come il nostro è un risultato più che soddisfacente in questo particolare periodo storico che impone il distanziamento sociale - interviene l'assessore alla Cultura Anna Lupetti - la voglia di stare insieme, di godersi le serate estive all'aperto con spettacoli ed eventi di qualità ha premiato i nostri sforzi di riprendere, prima di altri, le attività culturali interrotte da troppi mesi". A concludere è il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti: "Durante i mesi di isolamento abbiamo lavorato seriamente pensando ad una ripartenza e investendo risorse per realizzare un'estate capace di attirare visitatori e turisti e, al tempo stesso, aiutare le attività che hanno maggiormente risentito degli effetti del Coronavirus. Voucher vacanze, campi solari, attività variegate sul territorio per un totale di 100 eventi culturali sono il risultato del sinergico gioco di squadra che anche in questo particolare anno siamo riusciti a mettere a segno e per il quale va il ringraziamento dell'amministrazione comunale a tutte le associazioni che hanno il principale merito di aver reso possibile tutto questo". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, un'estate da 100 eventi nonostante il Covid

PisaToday è in caricamento