Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Ex azioni Sat della Regione: "Il ricavato finanzi la Tangenziale Nord-Est"

La diffidenza degli Amici di Pisa circa la destinazione, assai variegata, dei soldi della Regione Toscana in seguito alla vendita delle azioni ex SAT

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Mentre il nostro sodalizio guarda con sempre maggior attenzione l’evoluzione di un immotivato  progetto di costruire ex novo un doppione aeroportuale di Pisa in quel di Peretola, si aggiungono preoccupazioni circa la destinazione dei soldi provenienti dalla vendita delle azioni ex SAT già in possesso della Regione Toscana. Circa 15 milioni di euro di ricavato dalla dismissione azionaria sono stati promessi a Pisa con la solita enfasi, a mo’ di indennizzo per lo “scippo dell’aeroporto”, per finanziare molteplici progetti che da anni attendono una spinta di rilancio.

E’ senz’altro lodevole l’iniziativa della Regione Toscana di rimettere su Pisa quasi tutti i soldi ( pare che dalla vendita siano stati ricavati poco più di 16 milioni di Euri ), ma questi avrebbero dovuto  finanziare la quarantennale attesissima Tangenziale di Nord Est . Infatti nell’ “ Accordo di programma per il trasferimento delle attività dell’ Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana e del Polo Universitario da S.Chiara a Cisanello “, firmato il 31 Marzo 2005 ( !!!! ) dagli Enti interessati, dai Comuni di Pisa e S.Giuliano Terme, dalla Provincia di Pisa e dalla Regione Toscana, nel punto 4.4 – Viabilità di raccordo nord tra il nuovo polo ospedaliero, la SS12 del Brennero, la SS1 Aurelia e la Via Provinciale Vicarese, nelle direttrici sud-nord ed est-ovest e delle opere accessorie – si stabilisce:

 “La Regione Toscana, la Provincia di Pisa ed il Comune di Pisa si impegnano a finanziare l’opera, se fosse necessario, anche con entrate straordinarie come quelle derivanti dal processo di valorizzazione e privatizzazione della Società Aeroporti Toscani".

A tutt’oggi non abbiamo notizie se è stato ottemperato quanto sopra sottoscritto, né tanto meno, dell’avvio delle prime lavorazioni utili alla formazione del tracciato della Tangenziale che deve unire -da decenni- la Pisa nord ovest di Madonna dell’Acqua con quella opposta di nord est dove insiste il polo ospedaliero di Cisanello-CNR, la futura Stella Maris e l’ aeroporto Galilei. Perciò chiediamo che i nostri Amministratori rivedano la destinazione finale dei soldi della Regione Toscana in esclusivo favore della Tangenziale. Gli altri progetti possono essere sostenuti con altri finanziamenti: soprattutto europei. Come del resto già ben fatto nel recente passato. Oppure con un maggiore esborso in concorso con la Regione Toscana stessa.

IL PRESIDENTE
(DR. FRANCO FERRARO)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex azioni Sat della Regione: "Il ricavato finanzi la Tangenziale Nord-Est"

PisaToday è in caricamento