Cronaca

Uomo trovato morto nella camera di un B&B: l'amico in coma

E' giallo su due toscani a Trapani. Il deceduto è un 43enne di Seravezza, gravissimo l'amico pisano di 36 anni. Due le piste seguite dagli inquirenti: droga o avvelenamento da carbonio

Foto d'archivio

E' mistero intorno alla morte di un uomo di 43 anni, Fabio Maccheroni, originario di Seravezza (Lucca), il cui corpo è stato ritrovato ieri mattina, martedì 16 agosto, senza vita in un B&B di Trapani, insieme al suo compagno di stanza, un 36enne originario di Cascina, che si trova ora ricoverato in coma all'ospedale di Castelvetrano. La scoperta è stata fatta da una donna che lavora nella struttura, che ha subito avvertito i Carabinieri.

Sulla vicenda la Procura di Trapani ha aperto una inchiesta. Due le piste al momento seguite dagli inquirenti: un'overdose di droga o un avvelenamento provocato dal cattivo funzionamento di una caldaia. Al momento la pista seguita sembrerebbe essere soprattutto la seconda. I primi esami eseguiti sul corpo della vittima escluderebbero infatti l'assunzione di stupefacenti 'tradizionali' come cocaina o eroina. Nel sangue del turista toscano in coma sono inoltre state rinvenute tracce di monossido di carbonio. Nella notte i vigili del fuoco hanno avviato una serie di accertamenti all'interno della struttura ricettiva.

Qualche elemento in più, i militari dell' Arma lo avranno quando verrà eseguita l'autopsia sul corpo della vittima, già disposta dalla Procura per accertare le effettive cause del decesso dell'uomo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo trovato morto nella camera di un B&B: l'amico in coma

PisaToday è in caricamento