Cronaca

FAIMarathon: passeggiata culturale lungo le mura alla riscoperta di Pisa

Domenica 18 ottobre si tiene in 130 città italiane la 4° edizione della FAIMarathon. A Pisa la manifestazione prevede una passeggiata lungo le mura cittadine, con l'accompagnamento e le spiegazioni storiche fornite dagli studenti dell'Itc Pacinotti

"L'unica maratona che si corre con gli occhi". Presentata stamani a Palazzo Gambacorti la 4° edizione della 'FAIMarathon - Con Il Gioco del Lotto e il FAI. Una giornata FAI d'autunno alla scoperta di un'Italia diversa'. A livello nazionale saranno 3.500 i volontari impiegati nella riapertura di spazi e di assistenza ad itinerari in 500 luoghi, per 130 città coinvolte.

A Pisa è previsto il percorso 'lungo le mura', per una passeggiata culturale che permetterà ai cittadini di vedere e riscoprire la città da angolazioni uniche, molto spesso sottovalutate. Ad accompagnare ed illustrare la storia dei monumenti saranno 25 studenti della 4A dell'Its Pacinotti, seguiti nella preparazione dai docenti Simone Pecori e Irene Bonazia.

L'appuntamento è domenica 18 ottobre dalle 10, fino alle 18. "E' una grande possibilità per i pisani - afferma la capo delegazione del Fai Pisa Annamaria Tomassini - per riscoprire la città. Purtroppo non sarà possibile salire sulle mura nel tratto dalla Torre Santa Maria a Piazza delle Gondole, ma si potrà comunque salire sulla Torre e godersi la passeggiata". Il tratto in questione è infatti chiuso per i lavori di completamento, a seguito della necessità di installare sul camminamento i pannelli per la privacy.

Quest'anno l'iniziativa sarà gestita dai Gruppi FAI Giovani, altro particolare importante che avvicina i ragazzi al patrimonio storico e culturale. Anche a Pisa c'è la sezione giovani, che conta circa 40 iscritti, in buona parte studenti universitari. "Spingeremo i partecipanti a riscoprire i particolari meno conosciuti della città - spiega la coordinatrice FAI Giovani di Pisa Eleonora Annunziata - la città è una delle poche ad avere una cinta muraria integrale".

PERCORSO. Circa 5 chilometri di mura medievali sono ancora in piedi, a fronte dei 7 originali. Il tragitto prevede la partenza da Piazza Duomo e la salita sulla Torre Santa Maria con affaccio sul panorama. Poi la Porta dei Leoni fino al Polo Fibonacci lungo il percorso pedonale, verso il Giardino Scotto passando per via Santa Marta e il ponte della Fortezza. Visita guidata al Bastione Sangallo. Poi Piazza Toniolo, via Benedetto Croce, Piazza Vittorio Emanuele e si va in via Nino Bixio. Si arriva al Bastione Stampace, ancora non visitabile. Poi Porta a Mare, si cammina lungo il canale dei navicelli fino in Piazza San Paolo a Ripa d'Arno. Ultima tappa la Cappella di Sant'Agata.

GIOVANI E CULTURA. Identità storica territoriale e valorizzazione di competenze e patrimonio culturale locale. La FAIMarathon è tutto questo, ma anche esperienza di lavoro. "Di solito manca il binomio scuola-lavoro - afferma Rosa Pardi Del FAI Scuola - in questo caso invece gli studenti potranno confrontarsi con un pubblico reale". "I ragazzi potranno usare le loro competenze - spiega il docente dell'Its Pacinotti Simone Pecori - con crediti formativi e con un attestato rilasciato spendibile nel proprio curriculum. Un'esperienza formativa ed utile per l'inserimento nel mercato del lavoro, visto anche che il diploma ad indirizzo turistico dà la possibilità di fare l'esame da guida turistica".

L'assessore alla cultura Ferrante ha affermato che "spesso il nostro patrimonio storico e culturale viene sottovalutato da quello che sarebbe il mercato interno del turismo e le iniziative del FAI sono preziose perché badano non solo alla conservazione ma alla valorizzazione. La professionalità e la conoscenza sono connesse all'identità di un territorio, un aspetto che dobbiamo curare e coltivare in maniera sempre più decisa". L'assessore continua spiegando che "i bandi dell'affidamento degli spazi delle mura andranno a completamento entro la fine dell'anno".

RACCOLTA FONDI. Durante la giornata sarà possibile iscriversi al FAI e partecipare alla raccolta fondi nazionale 'Ricordiamoci di salvare l'Italia'. Chi si iscrive avrà una riduzione della quota di 10 euro, normalmente di 39 euro quella ordinaria e di 20 per l'età fra i 18 ed i 25 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FAIMarathon: passeggiata culturale lungo le mura alla riscoperta di Pisa

PisaToday è in caricamento