Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

'Fair Saturday': la città si mobilita per promuovere scienza, cultura e sociale

Circa 20 soggetti hanno previsto il 25 novembre numerosi appuntamenti in città in adesione al movimento globale che unisce divulgazione e coscienza civile

Nella foto: Giovanni Del Corso, Vincenzo Rizzo, Enrico Serraglini, Verter Tursi, Sabrina Tursi, Angela Stelli, Barbara Boccardi, Enzo Cei, Alessia Barsotti, Alberto Scattolin, Aldo Filippi

Pisa sarà protagonista sabato 25 novembre della reazione da 'nuovo umanesimo' del 'Fair Saturday', movimento culturale internazionale che promuove, in un certo senso anche in contrapposizione al consumistico 'Black Friday', un messaggio di economia e sviluppo sostenibile, cultura, scienza e valori sociali. Dopo la giornata di sconti e acquisti folli (che non c'entra nulla ovviamente) si propongono incontri divulgativi, approfondimenti storici e di attualità, oltre ad arte e visite turistiche. E' prevista anche un'apertura straordinaria delle mura medievali.

Il 'Fair Saturday' ha mosso i primi passi nel 2014, per arrivare nell'edizione del 26 novembre 2016 a contare 66 città nel mondo, con 354 eventi, 163 progetti sociali ed oltre 7.500 artisti coinvolti. Promotore in Italia della manifestazione è l'Isbem, Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo, con sede a Mesagne. Sono proprio la cittadina pugliese e Pisa le uniche due città ufficiali per l'Italia, insieme a poche altre dove si terranno vari eventi: "Abbiamo avuto un approccio dal basso - spiega Vincenzo Rizzo di Isbem - siamo molto soddisfatti della risposta delle associazioni locali. Organizzare un programma in poco più di un mese con circa 20 associazioni, anche diverse fra loro, è significativo di coesione e della presenza di un substrato culturale che vogliamo promuovere".

'Pisa una città che cambia' parte fin dalle 9 di mattina in varie locations, con alcuni punti fermi. Alla Stazione Leopolda si concentreranno le attività di tipo sociale, con presenti fra gli altri la Società della Salute, Lilt, Avis, Fondazione Arpa; mentre alle Officine Garibaldi spazio alla scienza e all'arte, con ad esempio l'incontro con i ricercatori di Virgo per capire gli sviluppi scientifici futuri della scoperta delle onde gravitazionali. Poi 'Pisa in tv' e 'Teatro dei Sogni', che registreranno le performance di giovani artisti che saranno poi proiettate alle Officine. Porte aperte grazie all'Arcidiocesi per le chiese di San Sisto, San Rocco e Santo Stefano. Un insieme di possibilità anche per il turismo: "Sono previsti dei pacchetti con ristoratori e alberghi - spiega Rizzo - come pure uno sconto a Palazzo Blu per il weekend. Vogliamo che la città si metta in mostra".

Pareciperà al gran completo il liceo artistico Russoli, che realizzarà in Piazza Cavalieri la grande scritta '#FAIRSATURDAY': "Sarà lunga 63 metri - dice Alberto Scattolin - e alta 6. Sarà fatta dai 635 studenti di Pisa e Cascina, con il gesso. Ci saranno poi dei droni che riprenderanno il tutto. Speriamo in condizioni meteo clemenenti". Previsto nel contesto della manifestazione l'incontro dei ragazzi con il fotografo Enzo Cei, "un'occasione di sensibilizzazione che calza con il contesto" ha sottolineato il vicepreside della scuola Aldo Filippi. "Affronterò l'effetto Chernobyl - spiega il documentarista - che dopo 31 anni ha ancora grosso impatto ed è in espansione. In questa società distratta e distraibile porterò la mia testimonianza di una realtà di cui è bene prendere coscienza".

Come partecipare agli eventi

Sull'apposita pagina del sito del 'Fair Saturday' è possibile visionare tutti gli eventi previsti in città. E' necessario registrarsi per ogni singolo appuntamento: all'interno di ogni scheda sono presenti tutte le specifiche. Si verrà poi reindirizzati sulla piattaforma eventbrite.it dove ci si registrerà per ottenere la prenotazione. I posti infatti sono limitati. Nel caso delle visite sulle mura sono previste 4 diverse fasce orarie, ciascuna con 100 posti disponibili.

Gli enti aderenti: Arcidiocesi di Pisa, Avis Pisa, Compagnia Pisana Artisti dell'Arno, Comitato Mezzogiorno, Associazione Fede e Arte Pisa, Fondazione Arpa, Fondazione MareOltre, Mostra Escher Pisa, Società della Salute, Liceo Artistico Russoli, Lilt, Pubblica Assistenza Pisa, Pisa in TV, Asso Teatro dei Sogni, INFN, CNR, Fattoria Fibbiano Winery, My Med Book, Novasoon, Pages, STL Formazione, Confesercenti Toscana Nord, Federalberghi Pisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Fair Saturday': la città si mobilita per promuovere scienza, cultura e sociale

PisaToday è in caricamento