Un falco 'veglia' sul cimitero e scaccia i piccioni

E' il rimedio adottato dall'amministrazione comunale di Castelfranco di Sotto per mantenere maggiore pulizia nel camposanto di Orentano

Il falco in volo sopra il cimitero

Un falco per tenere lontani i piccioni dal cimitero ed evitare così l'imbrattamento delle tombe, e non solo, che la presenza dei volatili comporta. E' il nuovo sistema messo a punto nel cimitero di Orentano. L’amministrazione comunale di Castelfranco di Sotto infatti ha pensato bene di scegliere il sistema 'bird control' che prevede l’utilizzo di un falco come deterrente.
Il principio di base sul quale si fonda è la paura istintiva che numerose specie di volatili, tra cui appunto i piccioni, hanno quando vedono anche a distanza la sagoma di un rapace. Il grande vantaggio del 'bird control' con rapaci addestrati consiste nella difficoltà che, nel caso dei piccioni,  trovano ad abituarsi alla loro presenza e quindi il conseguente allontanamento. “Si è trattato di intervenire per limitare i disagi dovuti alla presenza dei piccioni - commentano il sindaco Gabriele Toti e la vice Lida Merola - le pulizie effettuate regolarmente sembrano quasi vanificate dalla costante presenza dei piccioni con il guano spesso presente in alcune parti del cimitero. In questo modo rispondiamo alle giuste segnalazioni pervenute da diverse persone che tengono al decoro di questo luogo così particolare e soggetto alla sensibilità di ciascuno che ha i propri cari estinti. Un intervento straordinario in attesa di predisporre dissuasori fissi e reti nelle zone in cui i piccioni nidificano”.

Lavori di manutenzione

Ultimato al cimitero di Orentanto l’intervento per il consolidamento, il risanamento conservativo e la manutenzione straordinaria dell’edificio centrale. Quasi 100.000 euro la cifra impiegata dal Comune di Castelfranco per procedere alla sistemazione di questo edificio, il più vecchio del cimitero di Orentano. Il progetto aveva previsto una parte di consolidamento attraverso l’inserimento nel terreno di 30 micropali fino ad una profondità di 8 metri. Viste poi le condizioni del marciapiede esistente sul fronte del fabbricato, la presenza di fessure sia sulle colonne che sulle pareti del loggiato e la mancanza di un tratto di fognatura bianca necessaria per il convogliamento delle acque meteoriche, il Comune ha provveduto al rifacimento completo del  marciapiede (compresa l’eliminazione di scalini e dislivelli prima presenti), alla realizzazione di nuovi intonaci alle pareti e alle colonne visibilmente degradate e alla realizzazione del tratto di fognatura bianca mancante con ulteriori tre pozzetti di raccolta in corrispondenza dei camminamenti esistenti e di due bocche di lupo nella canaletta in pietra esistente.
L'amministrazione ha poi provveduto alla manutenzione dell’intero edificio, tra l’altro, con la posa di un nuovo manto di copertura, la sua relativa impermeabilizzazione con il completamento delle necessarie opere per la regimentazione delle acque piovane. 

“Con questi interventi risolviamo un problema strutturale al cimitero di Orentano - commentano il sindaco Gabriele Toti e il vicesindaco Lida Merola - un cedimento alla colonna e le infiltrazioni dal tetto avevano creato forti disagi. Ora tutto questo è risolto ed è anche migliorato notevolmente il decoro del cimitero, come potranno verificare le persone che si recheranno in questi giorni a far visita ai propri cari estinti”.
Questi interventi fanno parte di un progetto più ampio sui cimiteri comunali che in precedenza aveva visto sempre su Orentano la fornitura e posa di lapidi di marmo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento