Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Falsi paralitici chiedono l'elemosina: fermati dai Carabinieri gettano le stampelle e fuggono

I tre chiedevano l'elemosina ai semafori, muniti di stampelle, spacciandosi per invalidi per intenerire gli automobilisti di passaggio, ma alla fine della giornata se ne andavano camminando normalmente. Sono stati denunciati

Si fingevano paralitici e chiedevano l'elemosina con tanto di stampelle ai semafori. Ma la loro presenza aveva destato qualche sospetto nei Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Pisa che hanno denunciato tre falsi invalidi, tutti cittadini romeni. I tre sostavano nei pressi dei semafori di San Giuliano Terme, sulla strada S.S. 12 dell’Abetone, e su Viale Gabriele d’Annunzio, arterie stradali molto trafficate da pendolari e turisti. In numerose circostanze i militari avevano notato la presenza, ai margini della strada, di persone che camminavano in modo claudicante con l'ausilio di stampelle, assumendo una postura deforme con le gambe piegate in maniera anomala, e che chiedevano soldi agli automobilisti.

Nel corso di alcuni servizi di osservazione, i Carabinieri si sono accorti che, al termine della 'giornata lavorativa', i falsi invalidi si allontanavano a passo svelto.


All’atto del controllo da parte dei militari, tutti e tre i cittadini rumeni hanno riferito di aver subito interventi specifici agli arti inferiori ma, dopo che sono stati invitati a sottoporsi ad accertamenti presso il reparto di ortopedia dell’Ospedale di Pisa, i tre stranieri hanno improvvisamente assunto una sana postura lasciando le stampelle e allontanandosi a passo sicuro, senza prima essere identificati. Per i tre soggetti è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per abuso della credulità popolare: reato che è punito con la pena dell’arresto fino a tre mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi paralitici chiedono l'elemosina: fermati dai Carabinieri gettano le stampelle e fuggono

PisaToday è in caricamento