Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico

Fare teatro in scena con "Elsinore"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

È diventata ormai una tradizione di "Fare Teatro" - il complesso delle attività formative del Teatro di Pisa per scuole, bambini, ragazzi, adolescenti e adulti - che, ad inizio autunno, a chiudere le attività didattiche della stagione precedente e ad aprire idealmente le nuove sia il lavoro finale del Laboratorio di 1° livello, composto da adolescenti in parte alla loro prima esperienza, in parte provenienti dal percorso laboratoriale dei "Costruttori di Sogni", rivolto ai ragazzi delle scuole medie primarie.

Così è anche quest'anno. Se infatti giovedì 16 e venerdì 17 ottobre saranno dedicati alla presentazione dei prossimi laboratori, da venerdì sera sarà di scena appunto il Laboratorio di 1° livello.

Le presentazioni dei laboratori, tenute dagli operatori stessi, avranno questa scansione: giovedì, alle ore 16, nella Sala Titta Ruffo del Teatro Verdi, verranno illustrati programmi e modalità di iscrizione dei corsi di recitazione e dei corsi di scrittura creativa rivolti agli adolescenti; venerdì , alle ore 17.30, nella Cantinetta del Teatro, verranno invece illustrate modalità e metodologie dei corsi di Propedeutica teatrale e di Recitazione ("Costruttori di Sogni") per bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni.

A partire poi da venerdì sera, alle ore 21, con altre tre recite martedì 21, mercoledì 22 e giovedì 23 ottobre, sempre alle ore 21, nella Sala "Titta Ruffo" del Teatro Verdi, il Laboratorio Fare Teatro/1° livello presenta "ELSINORE", testo di Federico Guerri, regia di Luca Biagiotti e Federico Guerri, con la collaborazione di Annalisa Cima.

Prendendo spunto dal 450° compleanno di Shakespeare, le ragazze e i ragazzi che hanno affrontato quest'anno il laboratorio di recitazione del 1° livello hanno deciso di mettersi in gioco con la storia più rappresentata del mondo: Amleto. Non lo hanno fatto, però, in maniera convenzionale. Dopo aver letto e dissezionato il testo, infatti, hanno provato, attraverso esercizi e giochi teatrali, a immaginarsi il mondo che gravitava intorno alla corte di Danimarca, i suoi personaggi minori Ha preso così vita una Elsinore assai particolare, un luogo abitato da becchini, da ragazzi e ragazze che guardano ai loro nobili coetanei come idoli da imitare, da frequentatori di bettole e taverne, da umili lavoratori in tempo di crisi, da guardie sottopagate, da attori di strada e da soldati. Una vicenda che, scorrendo parallela all'originale shakespeariano, ha per protagonisti i popolani, la loro curiosità per gli eventi "alti" e per i meccanismi della Storia, la loro influenzabilità, in un dipanarsi divertito e divertente fra piccole storie d'amore e di tradimento, mentre grandi personaggi shakespeariani appaiono solo per alcuni momenti, lontani e irraggiungibili.

I giovani interpreti sono: Filippo Ammannati, Alice Bianchi, Chiara Bologna, Silvia Borruso, Francesco Bruno, Matilde Carminati, Jaya Casini, Federico Cristiani, Giulia Dargenio, Noemi Delfino, Giulia Di Sacco, Anna Dell'Orso, Francesco D'Ippolito, Valeria Di Natale, Susmita Farina, Arianna Fazio, Noemi Forti, Melissa Frosini, Elena Fustini, Lorenzo Galli, Ivan Giannì, Rachele Gracci, Caterina Guerra, Alice Lucente, Agnese Malloggi, Fausto Martorana, Michele Moraca, Marta Nicau, Benedetta Poli, Dario Pagani, Gloria Perrone, Cecilia Placidi, Francesco Rossi, Eugenio Saccon, Elena Scandariato, Ilaria Soriani, Giulia Sorrente, Simone Sorrente, Elena Spinelli, Pietro Leopoldo Vicerè, Alessandro Vigilante e Davide Zuccarello.

I biglietti costano 12 euro (ridotto 7 euro) e sono in vendita al Botteghino del Teatro Verdi.

Per informazioni tel 050 941111

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fare teatro in scena con "Elsinore"

PisaToday è in caricamento