Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Il 2016 è agli sgoccioli: ecco i 10 fatti dell'anno che sta per finire

Dagli incidenti mortali con vittime giovani e giovanissimi al pericolo terrorismo, passando per spettacolari episodi di maltempo e l'amore per il Pisa 1909. Si sta per chiudere un anno ricco di avvenimenti

Riassumere un intero anno di cronaca in un unico articolo è molto difficile. Selezionare 10 accadimenti necessariamente comporta dei tagli, con quindi la mancanza di vicende che ovviamente meriterebbero menzione e ricordo. Abbiamo però selezionato i fatti da un lato più d'impatto nell'opinione pubblica, perché più rilevanti o seguiti sui social network, e dall'altro rappresentativi anche di situazioni in un certo senso 'storiche', legate al comune sentire della città.

Non c'è quindi la pretesa di completezza, bensì quella di mostrare un anno in cui si sono condensati vecchi e nuovi problemi, dal maltempo alla paura del terrorismo, passando per una sempre maggiore necessità di attenzione alla prevenzione di situazioni di rischio, in primis per i più giovani. 

1) MALTRATTAMENTI ALL'ASILO DEL CEP (FEBBRAIO)

La vicenda è scoppiata nei primi giorni del mese di febbraio con l'arresto di una delle maestre del nido e la diffusione dei video dove evidenti si vedevano i comportamenti violenti nei confronti dei bambini. L'indignazione della popolazione è stata forte ed immediata. L'amministrazione comunale, che ha collaborato alle indagini dei Carabinieri, ha avviato procedure disciplinari fino al licenziamento di due insegnanti, con una terza che è assegnata ad altri compiti. Al processo, le prime due hanno chiesto il patteggiamento. Nel mentre acceso fu il dibattito politico e la richiesta di maggiori controlli da parte della cittadinanza. 

->GUARDA IL VIDEO

2) MORTE DELLA PICCOLA SAMANTHA (APRILE)

La sera del 27 aprile in uno stabile abbandonato a Calambrone usato come abitazione è stato rinvenuto il cadavere di una bambina di 3 anni. Sul corpo segni di violenza riscontrati dagli inquirenti. In manette è finito il compagno della madre accusato di maltrattamenti. La Società della Salute ha ribadito di non essere a conoscenza della situazione all'interno dell'edificio, che risultò essere di proprietà comunale. Negli anni precedenti alla tragedia c'erano stati dei controlli incidentali sullo stato della famiglia, ma non furono mai attivati i servizi sociali.

casa samantha-2

3) SCONTRI AL CNR (APRILE)

Nel giorno del 29 aprile cadeva il 30° anniversario della prima connessione italiana ad internet avvenuta al Cnr. Proprio in questa sede era attesa la presenza dell'allora premier Matteo Renzi per la celebrazione istituzionale della ricorrenza. Lui non intervenne, ma la manifestazione annunciata contro le sue politiche si tenne lo stesso. Ci furono violenti scontri e feriti fra manifestanti e polizia. Una lunga giornata di protesta dove l'intera città risultò blindata. Nel corso dell'anno proseguiranno le rivendicazioni dei comitati di quartiere.

->GUARDA IL VIDEO

4) MALTEMPO: TROMBA D'ARIA A MARINA (MAGGIO)

Il maltempo, fra piene dell'Arno ed allagamenti, è un tema ricorrente in città. Il sistema di emergenza di Protezione Civile è stato nel tempo implementato, con un'informazione costante circa le allerte meteo che si sono susseguite durante l'anno. Non si sono verificati fenomeni particolarmente dannosi, ma il 19 maggio a largo di Marina di Pisa è stata ripresa una spettacolare tromba d'aria, con una grandinata record per intensità. 

->GUARDA IL VIDEO 

5) PROMOZIONE E CESSIONE PISA 1909 (GIUGNO)

Prima la vittoria a Foggia il 13 giugno ed il ritorno in serie B dopo 7 anni, poi le mille difficoltà societarie. Un evento felice mai goduto dai tifosi del Pisa, che sono passati dalla cavalcata trionfale dei playoff allo schock per le dimissioni di Gattuso, che per primo si prese l'incarico di far emergere pubblicamente le difficoltà della proprietà nerazzurra. Sono seguite le lunghe trattative, le occasioni perse, la disperazione del fallimento e la gioia per la definitiva risoluzione del caso con l'approdo al vertice del Pisa 1909 dei Corrado e del gruppo Magico. 

6) L'INCIDENTE DI LORENZO E SARA (LUGLIO)

Un terribile incidente ha tolto la vita a Pontedera a due giovanissimi la notte del 5 luglio: Lorenzo Malacarne di 18 anni e Sara Cicciotto di 17. I due erano a bordo di uno scooter quando sono stati travolti da un'auto. Il ragazzo è morto sul colpo. La giovane è stata ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale di Cisanello, ma le ferite riportate ne hanno causato il decesso 48 ore dopo. Alla guida della macchina una 23enne che è stata arrestata per omicidio stradale. A Ponsacco è stato lutto cittadino.  

7) ARRESTO ATTENTATORE ALLA TORRE (AGOSTO)

Oltre alla ordinaria questione sicurezza, la città è stata (ed è) al centro di richieste per l'assegnazione di ulteriore personale delle forze dell'ordine per la tutela antiterroristica. Il 1° agosto la Torre di Pisa è apparsa in un video di propaganda Isis inneggiante alla Jihad. Il 12 dello stesso mese i Carabinieri del Ros hanno bloccato un tunisino che aveva minacciato di compiere un attentato proprio al campanile. L'uomo è stato in seguito espulso. Durante tutto l'anno si sono tenute diverse manifestazioni di solidarietà per i purtroppo numerosi episodi di violenza accaduti in Europa, vedi la strage del camion sulla folla di Nizza, 85 morti il 14 luglio. 

8) FRECCE TRICOLORE (SETTEMBRE)

L'evento dell'anno, al di là dei tradizionali festeggiamenti di San Ranieri, è stato il 'Pisa Air Show' con le Frecce Tricolore a Marina di Pisa l'11 settembre. Oltre 100mila persone hanno assistito all'esibizione della pattuglia acrobatica, che mancava nel nostro territorio da 25 anni. Aperitivo alle dimostrazioni ed evoluzioni dell'Esercito il passaggio su Piazza dei Miracoli del 10 settembre, per degli scatti fotografici da antologia. 

9) BAMBINA SOFFOCATA ALL'ASILO (DICEMBRE)

Il 2 dicembre si è consumata nella scuola materna a I Passi la terribile tragedia della bambina di 6 anni morta per aver ingerito un pezzetto di spugna. Per fare chiarezza sul caso sono proseguite le indagini della Polizia. Grande cordoglio è stato manifestato dalle istituzioni cittadine. 

10) CONDANNA LOGLI (DICEMBRE)

La lunga vicenda giudiziaria che vede il marito di Roberta Ragusa imputato per omicidio e distruzione di cadavere è arrivata ad un punto di svolta lo scorso 21 dicembre con la sentenza in primo grado. Antonio Logli è stato condannato a 20 anni dal giudice Elsa Iadaresta al termine del giudizio abbreviato. Attese per il 23 marzo le motivazioni, il ricorso in appello sarà presentato entro i successivi 45 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 2016 è agli sgoccioli: ecco i 10 fatti dell'anno che sta per finire

PisaToday è in caricamento