Incendio Monte Serra: fermato il presunto piromane

Sarebbe un volontario dell'antincendio boschivo, già trasferito in carcere

E' stato fermato un uomo sospettato di essere il presunto piromane che avrebbe appiccato le fiamme sul Monte Serra lo scorso settembre causando la devastazione di circa 1.500 ettari di boschi e oliveti.
Si tratterebbe di un 37enne di Calci, volontario dell'antincendio boschivo, che avrebbe partecipato anche ad alcune fasi di spegnimento del rogo. Il fermato è stato trasferito in carcere. I carabinieri lo hanno individuato dopo indagini fatte con metodi tradizionali, raccogliendo testimonianze e verificando ogni tipo di segnalazione giunta dal territorio colpito dal rogo. Da chiarire i motivi che hanno spinto l'uomo al terribile gesto.
Il 37enne sarebbe uno dei cinque sospettati fin dall'inizio del rogo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I commenti: "Che possa marcire in galera"

Le indagini erano scattate immediatamente, visto che sin da subito era apparso chiaro che ci fosse la mano di un piromane dietro un rogo divampato in una serata ventosa che aveva reso molto complicate le operazioni di spegnimento.
La Procura aveva aperto un fascicolo contro ignoti e le indagini, che si erano avvalse anche di intercettazioni telefoniche, avevano portato a stilare una lista di sospettati che in passato erano stati coinvolti o monitorati su episodi simili. Erano stati valutati anche gli interessi che avrebbero potuto celarsi dietro la distruzione di un territorio, dai ricchi incarichi sulla bonifica ad altre attività economiche che avrebbero potuto trarre giovamento dalle conseguenze dell'incendio.
Oggi la possibile svolta in un caso che per giorni a fine settembre aveva tenuto con il fiato sospeso non solo gli abitanti delle zone colpite, molti dei quali evacuati, ma l'intera provincia, ferita nell'assistere allo spettacolo del 'suo' monte devastato.

Monte bruciato: il sindaco sorvola la zona (video)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento