Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico

Festa dell'Arma, il Comandante provinciale: "Diminuiscono i reati ma aumentano i furti"

Durante celebrazioni per il 201° anniversario della nascita dell'Arma dei Carabinieri il colonnello Brancadoro ha parlato di sicurezza chiedendo la piena collaborazione dei sindaci. Premiati i militari che si sono distinti per meriti di servizio

Foto d'archivio

"Siamo un'arma molto legata alle tradizioni, ma stiamo compiendo ogni sforzo per aggiornarci e rinnovarci al fine di rispondere ai bisogni dei cittadini e di vincere le sfide che porrà di fronte il domani". Così il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Andrea Brancadoro, durante le celebrazioni per il 201° anniversario della nascita dell'Arma alla caserma Sandulli di Pisa, con presenti le più alte cariche civili e militari.

"Le nuove sfide - ha proseguito il Colonnello - vanno affrontate con strumenti originali e sempre più aderenti alla complessa realtà del territorio. E' inoltre fondamentale il sostegno degli Enti locali e la piena collaborazione dei Sindaci, ormai diventati protagonisti attivi del sistema sicurezza, in particolare di quella 'sicurezza urbana' che riconosce un ruolo sempre più evidente alle polizie locali a fianco delle Forze dell’Ordine".

Una collaborazione che negli ultimi anni ha portato diversi vantaggi sotto il profilo della prevenzione con la realizzazione di efficaci sistemi di videosorveglianza urbana ed extraurbana, in grado di apportare indiscutibili vantaggi sotto il profilo della prevenzione e, al tempo stesso, di fornire preziosi spunti investigativi al verificarsi di gravi reati.

Dopo l’onore ai caduti il colonnello Brancadoro ha poi parlato di sicurezza. "Da maggio 2014 ad aprile di quest'anno si è registrata una generale diminuzione dei reati, passati complessivamente da 17.743 a 16.935, seppur con un leggero aumento dei furti, da 13.356 a 13.617. I Carabinieri hanno contrastato queste attività criminose con 546 arresti e 3.217 denunce a piede libero, con una percentuale dei reati denunciati ai comandi dell’Arma che si attesta stabilmente oltre 80%. I servizi di pattuglia e perlustrazione sono saliti da 25.681 a 28.664, con un incremento del 9% che garantisce una presenza costante e capillare di oltre 90 pattuglie al giorno".

Brancadoro ha poi affrontato il tema della sicurezza urbana invitando i cittadini "a contattare le nostre centrali operative e le nostre Stazioni non solo quando avvengono fatti criminosi o subiscono dei reati, bensì ogni qualvolta stiano vivendo una situazione che incide sulla loro percezione di sicurezza, in modo che il moltiplicarsi di queste segnalazioni possa darci l’occasione di effettuare interventi mirati e rassicuranti". Al termine della cerimonia il colonnello Bancadoro ha poi premiato i militari dell'Arma di Pisa che nel corso dell'ultimo anno si sono distinti per particolari meriti di servizio.

Ecco l'elenco dei premiati:

Compagnia di Pisa

Mar. Ca. Pedersoli Paolo (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
Mar. Ca. Mendolia Emanuele (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
Brig. Ferrari Alessandro (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
Brig. Pirelli Luigi (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
App. sc. Turini Maurizio (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
App. sc. Dama Maurizio (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
App. sc. Di Sacco Cristian (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
App. sc. Antonucci Fabio (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
App. sc. Uperi Andrea (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa)
App. Zevi Gianluca (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa).

Compagnia Pontedera

Mar. Ca. Grasso Vittorio (encomio solenne concesso dal Comandante del Comando Unità Mobili  e Specializzate 'Palidoro')
Mar. Ca. Cobbino Emmanuele (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
Mar. Ca. Romano Massimo (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
Mar. Ord. Ighisciano Oliviero (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
Brig. Caiola Rosario (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
Brig. Diciotti Luca (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
Brig. Aloi Fabio (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
App. sc. Ruggeri Antonio (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
App. sc. Petri Alessandro (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
App. Restifo Giuseppe (encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
App. Macaluso Damiano (apprezzamento concesso dal Comandante Provinciale di Pisa).

Compagnia San Miniato

Lgt. Casciello Domenico (compiacimento concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)
C.re sc. Mazzone Giovanni (compiacimento concesso dalla Legione Carabinieri Toscana)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell'Arma, il Comandante provinciale: "Diminuiscono i reati ma aumentano i furti"

PisaToday è in caricamento