rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

La Costituzione e la Divina Commedia ai neo-diciottenni pisani

La celebrazione con una rappresentanza degli studenti a Palazzo Gambacorti

L’amministrazione comunale di Pisa ha organizzato per il terzo anno consecutivo la festa rivolta ai giovani pisani che hanno compiuto o stanno per compiere 18 anni nel corso del 2021. Una specie di 'battesimo civico' per festeggiare uno dei traguardi più significativi e importanti della vita, quello in cui si diventa cittadini, responsabili e partecipi della vita civile, sociale e politica della nazione, consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri.
Per l’occasione a Palazzo Gambacorti il vicesindaco con delega alle Politiche giovanili Raffaella Bonsangue ha ricevuto una rappresentanza degli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori, costituita da due ragazzi per ogni istituto scolastico, accompagnati dai dirigenti o insegnanti delegati, in rispetto alle restrizioni imposte dalla normativa Covid. Ad ogni studente presente è stato consegnata una copia della Costituzione della Repubblica Italiana, un’edizione della Divina Commedia e un biglietto di ingresso al complesso del Duomo di Pisa, mentre tutti gli altri 18enni pisani riceveranno il dono simbolico da parte del Comune a casa.

“Festeggiamo oggi i 18enni della nostra città - ha dichiarato il vicesindaco Raffaella Bonsangue - con un incontro parzialmente in presenza, perché purtroppo le normative Covid ci costringono a evitare raggruppamenti, quindi ci siamo dovuti limitare a questo incontro con i ragazzi presenti che rappresentano simbolicamente tutta la comunità dei nuovi 18enni pisani. Con questa iniziativa l’amministrazione vuole essere vicina alle famiglie e ai ragazzi che giungono a questo importante traguardo. Non potendoli incontrare tutti, come abbiamo già fatto lo scorso anno, abbiamo pensato di mandare un omaggio direttamente a casa. Riteniamo che per i neo 18enni non possa esserci migliore dono della Costituzione italiana: un momento tanto importante nella vita di ogni persona, che consente di partecipare a pieno titolo alla vita della comunità in tutte le sue articolazioni istituzionali locali e nazionali, ha bisogno di uno strumento utile per acquisire la conoscenza diretta del fondamento più importante sul quale si regge la nostra Italia repubblicana: la Costituzione. A questa abbiamo aggiunto un’edizione della Divina Commedia, in occasione del 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri, e un biglietto omaggio per visitare i monumenti di piazza dei Miracoli, per sottolineare l’attenzione che l’amministrazione ha sempre avuto per i luoghi e le tradizioni del nostro territorio. Nonostante i limiti imposti dalle restrinzioni sanitarie, ci piaceva mantenere anche per quest’anno un vero e proprio momento celebrativo, in attesa di poter di nuovo festeggiare tutti insieme nei prossimi anni”.

All’incontro, a cui ha preso parte anche la prof.ssa Valeria Raglianti in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana, hanno partecipato:

Istituto Santoni Gambacorti: prof.ssa Giulia Gazzetta con gli studenti Sara Riccio e Dario Jonka

Liceo Buonarroti: prof.ssa Francesca Contillo con gli studenti Francesco L. Lami e Esther Giordani

I.I.S. Da Vinci - Fascetti: prof. Claudio Ciacchini con gli studenti Giulia Verdi e Leonardo Bianchi

 I.I.S. Galilei – Pacinotti: dirigente Gabriella Giuliani con gli studenti Ludovica Amato e Godwin Allegrini

Liceo Carducci: dirigente Sandra Capparelli con gli studenti Matteo Chimenti e Arianna Papandrea

IPSAR Matteotti: prof.ssa Silvia Pagnin con la studentessa Giada Giacodella

Liceo Russoli: prof.ssa Zobel con gli studenti Emanuele Miccoli e Chiara Sassetti

IAP Santa Caterina: prof. Di Blasi Salvatore con gli studenti Alessandro Bertini e Evelin Puglioli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Costituzione e la Divina Commedia ai neo-diciottenni pisani

PisaToday è in caricamento