Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Festa della Polizia, bilancio confortante: le rapine però continuano ad aumentare

Le celebrazioni del 161° anniversario della Polizia di Stato, che a Pisa si sono svolte in un clima di assoluta sobrietà, sono state anche l'occasione per tracciare un bilancio sui reati: ecco tutti i dati

Si è svolta in un clima di assoluta sobrietà, all’interno della caserma Mameli, la cerimonia di celebrazione del 161° anniversario della Polizia di Stato.

Il questore Gianfranco Bernabei, insieme ai funzionari ed a rappresentanze del personale, ha prima preso parte alla celebrazione di una messa in memoria dei caduti officiata dal cappellano don Giovanni Corti, poi deposto una corona di fiori dinanzi al cippo eretto in loro onore in caserma.
Si è proceduto quindi alla consegna di alcuni riconoscimenti e benemerenze attribuite al personale distintosi in attività investigative e di soccorso pubblico.

Nell'occasione è stato tracciato un bilancio dell’attività svolta nel corso dell’anno che ha visto consolidarsi, seppure con qualche eccezione, il trend discendente dei reati registrati in città e provincia nel periodo che va dal 1 maggio 2012 al 30 aprile 2013.

Sono infatti diminuiti del 6,4 % i furti, del 45% gli scippi, del 30,94 i furti in abitazione a Pisa città, del 20% le lesioni, del 37 % le violenze sessuali, del 17 % le estorsioni. In controtendenza le rapine (+ 15 %), gli stupefacenti (+ 5 %) i delitti informatici (+ 26 %) in relazione al sempre crescente utilizzo della rete.
In relazione al preoccupante fenomeno delle rapine, forte è stata però l’attività di contrasto e lo sforzo investigativo che ha portato all’arresto al momento di oltre trenta persone, mentre ancora in corso sono indagini sui più efferati episodi che si auspica possano concludersi con l’individuazione dei responsabili .

Il bilancio, sostanzialmente confortante, è stato il frutto di un impegno corale di tutte le forze di Polizia operanti sul territorio con rinnovata e sinergica energia.

Rilevante è sembrato anche il dato relativo alle espulsioni che ha visto cento extracomunitari circa, selezionati tra i più pericolosi, accompagnati ai CIE per essere allontanati definitivamente dal territorio nazionale.

Impegnativi e sempre delicati, i molteplici servizi di ordine pubblico svolti nell’anno, nei quali è stato a tutti garantito il diritto a manifestare il proprio pensiero, in una cornice tuttavia di sicurezza generale. Non sono mancati momenti di tensione sia a Pisa che a Pontedera , durante le numerose e varie manifestazioni di protesta.
Regolare invece lo svolgimento del campionato di calcio durante il quale la tifoseria locale non ha mai evidenziato comportamenti scorretti o peggio violenti.

“C’è più sicurezza insieme” è lo slogan proposto quest’anno in occasione della festa a voler ribadire che la sicurezza è ormai un onere del quale tutti devono farsi carico. Il cittadino quale sentinella del proprio territorio deve costituire il primo e più importante presidio a supporto delle forza di Polizia che operano a suo servizio .

reati provincia Pisa-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Polizia, bilancio confortante: le rapine però continuano ad aumentare

PisaToday è in caricamento