Vigili del Fuoco: celebrata la tradizionale festa di Santa Barbara

Il comandante Ugo D'Anna ha fatto il punto sugli interventi del 2019 e sugli sforzi fatti per manutenere la sede ed assicurare l'alta qualità del lavoro del Corpo

Si è svolta al comando dei Vigili del Fuoco di Pisa in via Matteotti la tradizionale celebrazione della festa di Santa Barbara, che cade il 4 dicembre, con l'intervento delle autorità civili e militari della città, insieme a amici, parenti e conoscenti degli operatori. 

La cerimonia si è svolta con la deposizione di una corona in memoria dei caduti. Poi la dimostrazione di una manovra antincendio, che ha simulato un incendio appartamento al secondo piano del castello di manovra, con il recupero di una persona rimasta al suo interno. Successivamente la Santa Messa e l'apertura del parco Pompieropoli per i bambini e ragazzi presenti. Il momento conviviale ha visto circa 100 persone messe a tavola da 8 chef dell’Associazione Cuochi Pisani, coordinati dal presidente Stefano Fantozzi, che si sono messi a disposizione dei Vigili del Fuoco.

L'occasione è stata anche utile, come di consueto, alla consegna degli attestati di merito e anzianità di servizio, insieme al punto sull'anno passato fatto dal comandante Ugo D'Anna.

Il numero degli interventi eseguiti quest'anno è stato fino ad ora di 5616, in un trend lievemente calante rispetto l'anno scorso, con 1900 pratiche trattate di rilascio del Certificato prevenzione incendi e 600 controlli eseguiti a campione. Sul lato della formazione del personale sono stati organizzati 22 corsi, con 65 esami effettuati, per un totale di 368 lavoratori formati come addetti antincendio e 463 attestati di idoneità rilasciati. Sul lato interno sono stati fatti 7 corsi e formati 210 unità nelle varie specializzazioni. 

"Mi preme sottolineare - ha detto D'Anna - le attività Usar, che quest'anno hanno visto completare il campo di addestramento e vi posso dire che grazie al contributo della Fondazione Pisa l'ultimo lotto è quasi ultimato. Questo Comando sta portando a compimento il progetto europeo EASeR che vede per al prima volta il Corpo Nazionale quale leader di progetto e che produrrà linee guida internazionali per superare l'effetto barriera". 

Ci sono poi le tante altre attività svolte dai pompieri, dai servizi di vigilanza in zone con elevata presenza di pubblico, 330, alle iniziative educative, con oltre 2mila bambini che hanno partecipato alle varie edizioni di 'Pompieropoli'.

Nota dolente è sempre la questione risorse: "Anche nel 2019, nonostante le difficoltà di ogni genere, abbiamo portato avanti lavori in sede centrale, sistemando l'autofficina e gli spazi annessi e garantendo un'attività sugli automezzi che ha consentito una gestione degli stessi decisamente più economica e più veloce nei tempi di ripristino. Nonostante le difficoltà, abbiamo mantenuto la presenza per 365 giorni all'anno, 24 ore su 24, di almeno 5 squadre permanenti, più i nostri volontari".

Due menzioni ha fatto il comandante: "Occorre evidenziare il risultato raggiunto da Salvatore Esposito che ha conquistato il titolo di Campione europeo U23 di pesistica a Bucarest con la medaglia d'oro. Un pensiero commosso ed affettuoso va a i colleghi di Alessandria, che ci hanno prematuramente lasciato a loro le nostre preghiere e ai loro familiari il nostro affetto e la nostra vicinanza". 

Infine: "Concludo con i ringraziamenti che sento di fare per la festa di Santa Barbara. Un grazie grandissimo a tutto il personale permanente del Comando di Pisa: ringrazio oltre che il personale operativo che lavora quotidianamente con enorme professionalità, anche i Funzionari, il personale amministrativo, i volontari, i pensionati che sono la nostra memoria, e tutti i nostri amici che hanno contribuito all'organizzazione della festa di oggi. Un commosso ricordo per tutti quei colleghi che hanno perso la vita nell'adempimento del proprio dovere ed a Saverio. Grazie infine alle nostre famiglie, ai nostri familiari, talvolta lontani ma che ci sono vicini anche e soprattutto quando il peso del nostro lavoro sembra allontanarci da loro. A loro la nostra più grande riconoscenza". 

I premiati

Diploma di lodevole servizio alla memoria
Capo reparto Palandri Pietro

Croci di anzianità
Personale operativo: Costantini Massimiliano, Cumbo Giancarlo, Francini Enrico, Morelli Michele
Personale volontario: Alderigi Andrea, Andreoni Jessica, Auletta Francesco, Battimo Antonio, Branca Giuseppe, Melai Elisabetta, Paolini Andrea, Testi Tiziano

Diplomi di lodevole servizio
Personale in quiescenza: Bellatraccia Maurizio, Botrini Giacomo, Candidi Marcello, Cecchetti Maurizio, Del Sarto Pietro, Gaddini Marco, Monteleone Gianpiero, Pasquali Maurizio, Rocchi Leonardo

Ricordo per il servizio prestato alla memoria
Candigliota Salvatore
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

  • Lotterie: vinto un milione di euro a Pisa

  • Scontro tra due auto: muore 70enne

Torna su
PisaToday è in caricamento