Cronaca

Fi-Pi-Li a pagamento, Lega Nord: "Esentate residenti e aziende"

Inizia lo studio sul pedaggio nella Fi-Pi-Li (la strada di grande comunicazione che unisce Firenze, Pisa e Livorno)che stabilirà quali mezzi dovranno pagare e quali no

Iniziano le prove generali per la messa a pagamento della Fi-Pi-Li, proposta dalla delibera Regionale numero 589 che approva lo schema di Accordo tra Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Regione Toscana ed Anas. Lo studio stabilirà se il pedaggio riguarderà tutti i veicoli o meno, si prospetta la possibilità che possano pagare solo i camion.

"Trovo positivo – afferma l’esponente del Carroccio Gianluca Lazzeri – che si vogliano esentare dal pedaggio i residenti e i pendolari, ma, visto il particolare momento di crisi, sarebbe bene escludere dal pagamento anche i lavoratori. Infatti, ora come ora, non è assolutamente saggio far pagare le aziende che già sono gravate da molte spese e che con difficoltà tengono la gente a lavorare. Il rischio è quello di ritrovarsi, nella breve e media percorrenza, furgoni e tir che ingolfano il traffico delle strade urbane e extraurbane. Inoltre - conclude Lazzeri - mi pare già esagerato il solo pensare di rendere a pagamento una strada come la Fi-Pi-Li che, in molti punti, non ha nemmeno la corsia di emergenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fi-Pi-Li a pagamento, Lega Nord: "Esentate residenti e aziende"

PisaToday è in caricamento