Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Santa Caterina

Allarme sicurezza: fiaccolata di solidarietà alla ragazza violentata

E' stata fissata per lunedì sera in Piazza Santa Caterina, zona in cui la diciannovenne ha subito la violenza. Sarà presente anche Confcommercio: "Urgente ripristino delle condizioni minime di decenza"

Immagine di una fiaccolata

E' stata promossa dai cittadini una fiaccolata di solidarietà alla diciannovenne aggredita e violentata nella notte tra lunedì e martedì in Piazza Santa Caterina. E proprio nella stessa piazza, teatro della violenza, alle ore 20,30 di lunedi 25 luglio è fissato l'appuntamento. Un modo per essere vicini alla giovane, ma anche per dimostrare tutta la propria preoccupazione intorno ad un tema, quello della sicurezza, in questi giorni sotto i riflettori.

Parteciperanno alla fiaccolata anche i rappresentanti della Confcommercio pisana che si è fatta portavoce, anche in queste ore attraverso l'invio di una lettera a Sindaco, Questore e Prefetto, delle paure e delle ansie che affliggono i negozianti di una Pisa percepita come poco sicura.

"Sono anni che come Confcommercio Pisa ci facciamo portatori delle istanze degli imprenditori della città che denunciano il progressivo e inarrestabile peggioramento della situazione - afferma il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli - questo continuo assedio alla legalità, all'ordine, al rispetto, ovvero alle persone perbene, ai cittadini, ai turisti, deve finire. Uno degli emblemi più eloquenti di una situazione ormai insostenibile è la stazione, oggetto di una nostra nuova lettera indirizzata a Sindaco di Pisa, Prefetto e Questore".

"Ci giungono - precisa Pieragnoli - quotidiane segnalazioni di degrado intollerabile, sporcizia, criminalità, abbandono, che generano diffusi stati di insicurezza e di paura. L'arrivo dell'estate ha reso la situazione ancora più grave, causa il crescente numero di turisti che attraversano quotidianamente la zona e posti, loro malgrado, di fronte ad uno spettacolo obiettivamente indecente e pericoloso". 


"I commercianti - prosegue il direttore - vivono con profondo dolore e senso di impotenza tutto ciò. Tale situazione di evidente e conclamato degrado, unita alla presenza di numerosi rom, clochard e sbandati di ogni tipo, intenti alle più svariate attività, rende tutto ciò non più tollerabile. Da qui l'invito alle autorità, sindaco e forze dell'ordine su tutte, affinchè si attui un'azione urgente di bonifica e di ripristino delle condizioni minime di decenza, ordine, sicurezza e pulizia. Viceversa, a fronte di questa recrudescenza criminosa, ci troveremo costretti a tutelare e salvaguardare le attività commerciali della zona, con tutte quelle iniziative che riterremo più idonee per raggiungere lo scopo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme sicurezza: fiaccolata di solidarietà alla ragazza violentata

PisaToday è in caricamento