Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Cascina, emergenza abitativa: 620mila euro dalla Regione Toscana

Verranno realizzati cinque alloggi nell’ex centro di accoglienza notturna di Titignano, destinati a nuclei familiari con situazioni di temporanea e grave emergenza abitativa, come sfratti esecutivi, sgomberi, calamità naturali

Il Comune di Cascina ha ottenuto un finanziamento di 620mila euro dalla Regione Toscana per ristrutturare l’ex centro di accoglienza notturna di Titignano, in via Tosco Romagnola, di fronte all’istituto 'Remaggi'.

L’ex centro di accoglienza, che prima ancora era una scuola materna, sarà trasformato in una nuova struttura con cinque alloggi destinati a nuclei familiari con situazioni di temporanea e grave emergenza abitativa, quali sfratti esecutivi, sgomberi, calamità naturali. Il finanziamento ottenuto rientra infatti tra le misure straordinarie ed urgenti a integrazione del programma di edilizia residenziale pubblica. Il progetto presentato da Cascina è giunto terzo e beneficerà di un finanziamento pari al 100% del costo dell’intervento.

Il progetto del Comune prevede la realizzazione di 5 alloggi in un edifico con piano terra e primo piano per una superficie complessiva di 500 metri quadrati.

Entro il marzo 2014 il Comune di Cascina dovrà inoltrare alla Regione il progetto definitivo dell’intervento con tutta la documentazione necessaria. Entro aprile 2014, visto il progetto definitivo, la Regione autorizzerà il contributo e da quel momento scatteranno i tre mesi entro i quali devono partire i lavori. La durata dei lavori deve essere non superiore ai due anni.   

"Massima soddisfazione - dice Fernando Mellea, assessore alle politiche abitative a Cascina - per questo contributo ottenuto anche grazie al lavoro condotto dagli uffici comunali, che hanno saputo proporre un progetto di qualità ritenuto meritevole di finanziamento da parte della Regione. Non era scontato anche perché i progetti in lizza erano 15, di cui molti provenienti da Comuni più grandi e strutturati. In questo modo attraiamo nuovi investimenti sul nostro territorio, per di più in un ambito, quello delle politiche abitative, che a Cascina ha bisogno di un particolare sostegno”.

"L’intervento ha il pregio di trasformare l’edificio in una struttura innovativa - spiega Giorgio Catelani, assessore all’ambiente e ai lavori pubblici di Cascina - in quanto la ristrutturazione sarà condotta secondo i criteri della bioedilizia e doterà il nuovo stabile di strutture per il risparmio energetico, quindi in linea con la politica di edilizia sostenibile che il Comune di Cascina sta conducendo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, emergenza abitativa: 620mila euro dalla Regione Toscana

PisaToday è in caricamento