Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Inclusione scolastica: un milione di euro per trasporto e assistenza specialistica

La Provincia di Pisa risponderà a tutte le richieste fatte dalle scuole superiori per l'anno 2019/2020, sostenendo le attività di 63 studenti

La Provincia di Pisa quest'anno, attraverso il finanziamento regionale, può rispondere al 100% delle richieste ricevute per il trasporto e l’assistenza alla persona di studenti diversamente abili per le scuole superiori, e procedere dunque alla ripartizione dei finanziamenti finalizzati alla realizzazione degli interventi di inclusione scolastica degli studenti disabili iscritti alle scuole superiori nell’anno scolastico 2019/2020. I servizi sono quelli di trasporto individualizzato e assistenza specialistica, per una cifra pari a 1.173.935 euro.

"Un finanziamento - dichiara il presidente della Provincia di Pisa Massimiliano Angori - che consentirà a 63 studenti con disabilità varie, in tutto il territorio provinciale, di accedere a servizi di sostegno essenziali per poter frequentare i rispettivi istituti scolastici superiore". Quasi 900mila euro sono destinati all'assistenza specialistica fra le tre Società della Salute coinvolte. Alla Sds pisana andranno 479mila euro per tale servizio, mentre sono 110mila per il trasporto, per un totale di 589mila euro

fondi assistenza studenti disabili 2019 2020

In attuazione della Legge 104/1992, la Provincia di Pisa nel 2014 ha firmato un accordo di programma, avente durata triennale (Delibera G.P. n. 113 del 11/6/2014), il quale prevede tra i compiti della Provincia quello di "definire, in accordo con i Comuni, le modalità di gestione e di finanziamento del servizio di trasporto e di assistenza alla persona degli alunni disabili nelle scuole superiori, tenendo conto delle indicazioni della Regione Toscana". Nelle more del rinnovo dell’accordo di programma territoriale, o della definizione di specifici accordi con i Comuni e le Società della Salute, sono state raccolte le indicazioni che hanno permesso il preventivo dei servizi, poi interamente coperto. Con un piccolo residuo: "La quota residua di finanziamento statale e regionale non assegnato agli enti gestori degli interventi, pari a 12.471 euro potrà essere utilizzata per coprire eventuali nuove esigenze non preventivate che emergessero entro il termine dell’anno scolastico 2019/2020", ha concluso Angori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inclusione scolastica: un milione di euro per trasporto e assistenza specialistica

PisaToday è in caricamento