Cronaca

Coronavirus: cade l'obbligo di una sola persona a famiglia al supermercato

La Regione Toscana ha aggiornato la normativa in materia di rischio di contagio, riducendo alcune previsioni. Semplificate le regole per le sanificazioni dei locali ed i protocolli anticontagio

Il presidente della Toscana Enrico Rossi ha firmato ieri, 8 giugno, l'ordinanza numero 62 in materia di lotta al Coronavirus, che sostituisce la precedente, la numero 48. Sono nei fatti poche le misure che cambiano rispetto quelle già messe in atto per ridurre il rischio di contagio: la maggior parte sono riproposte così come erano state a suo tempo formulate.

Sono tre le effettive differenze. La prima riguarda i protocolli anticontagio che le attività economiche e produttive che avevano riaperto, da aprile, erano tenute a trasmettere alla Regione: i protocolli non dovranno più essere inviati. ù

La seconda interessa le famiglie che vanno a fare spesa e shopping: cessa l'obbligo di ingressi negli esercizi commerciali limitati ad una sola persona per nucleo familiare.

La terza modifica riguarda la pulizia, disinfezione, sanificazione e areazione dei locali: per le procedure d'ora in poi si dovrà fare riferimento semplicemente alle indicazioni contenute nei rapporti dell'Istituto superiore di sanità Covid-19.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: cade l'obbligo di una sola persona a famiglia al supermercato

PisaToday è in caricamento