Cronaca

Cittadella Galileiana: firmato il protocollo d'intesa per la gestione unitaria

L'insieme delle strutture, fra musei e incubatore di imprese, sarà gestito in modo unico e sarà assegnato tramite procedura ad evidenza pubblica. In arrivo altri 5 milioni di euro per il recupero finale degli spazi e degli allestimenti interni

Comune ed Univesità di Pisa hanno firmato oggi il protocollo d'intesa che sancisce la futura nascita della Cittadella Galileiana come un'unico corpus dedicato al grande scienziato. Il progetto Piuss si amplia ancora, arrivando a definire la gestione unica dell'intero complesso che comprenderà il nuovo Museo della Scienza dedicato a Galileo, il Museo degli Strumenti per il Calcolo, gli uffici del Sistema Museale d'Ateneo e gli spazi dedicati alle imprese innovative.

Si avviano così al termine i lavori Piuss nei 'Vecchi Macelli', con la Cittadella Galileiana che prende forma. "Recuperare spazi è importante – afferma il sindaco Filippeschi – ma ancora più importante è gestire con successo questi spazi restituiti alla città. Avremo un Museo della Scienza, un polo attrattivo che qualificherà Pisa come città della Scienza". Coordinatori del progetto sono per il Comune l'assessore Marilù Chiofalo, mentre per l'Università è stato nominato il prorettore Sandro Paci.

LE STRUTTURE. Ad oggi sono operativi il Museo degli Strumenti per il Calcolo e gli uffici del Sistema Museale d'Ateneo, mentre in dirittura d'arrivo sono i lavori di restauro e recupero degli altri capannoni dei 'Vecchi Macelli', grazie al finanziamento Piuss. In aggiudicazione c'è la seconda parte dei lavori alle Ex-Stallette, con l'obiettivo di finire l'intervento entro l’anno.

A questi intreventi si aggiungeranno altre opere finanziate dalla Regione per un totale di 5 milioni di euro: 3 milioni per il recupero degli ultimi edifici, degli spazi esterni e delle mura adiacenti con la Torre di Sant’Agnese, mentre i restanti 2 milioni serviranno per tutto l'allestimento degli interni e del museo.

Alla fine l'insieme comporrà la Cittadella Galileiana con il suo 'Science Center', un luogo dove saranno unite musealità, didattica, ricerca e applicazioni.

GESTIONE UNITARIA. La gestione della Cittadella Galileiana dovrà essere unitaria e assicurata da un soggetto imprenditoriale individuato tramite procedura ad evidenza pubblica. E' stato affidato alla professoressa Mariani lo studio per rendere la Cittadella Galileiana economicamente sostenibile e scientificamente valida. Tale studio si è concluso a febbraio 2014. Il protocollo d'intesa lo raccoglie e mette a disposizione le risorse per completare gli interventi previsti. All'interno del documento c'è infatti l'elenco dei lavori aggiuntivi per la realizzazione della Cittadella, la suddivisione degli spazi e l'allestimento per cui sono stati stanziati i fondi.

L’assessore Marilù Chiofalo: "Le cose che accadranno nella Cittadella Galileiana rappresenteranno una sorta di carta di identità di Pisa e della sua economia solida: una città dove il bene primario è la conoscenza in continuo sviluppo tra storia e creazione di nuove idee, applicata a migliorare la qualità della vita di singoli e della comunità, inesauribile perché nient'altro può accadere in una Città di 90mila residenti e 55mila studenti. Un bene questo che crea occupazione nei settori della ricerca e formazione, delle tecnologie e del turismo.

"Il Protocollo d'intesa che firmiamo oggi – afferma il rettore Massimo Augello – rappresenta un atto fondamentale nella realizzazione del 'sogno' della Cittadella Galileiana, segnando il passaggio dalla fase progettuale a quella operativa. Esprimo grande soddisfazione per essere riusciti a portare a compimento, attraverso il dialogo costante e costruttivo con il Comune, un progetto avviato negli anni passati e che ora, con la prevista conclusione dei lavori e sulla base di uno specifico studio di sostenibilità, doterà Pisa di un moderno Science Center, situato a pochi passi da Piazza dei Miracoli e lungo una delle principali direttrici del flusso turistico verso la Torre. Un pensiero grato va anche alla Regione, che con grande sensibilità ha destinato fondi che garantiranno la fattibilità del progetto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella Galileiana: firmato il protocollo d'intesa per la gestione unitaria

PisaToday è in caricamento