rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Pontedera

Un pullman attraverserà la Valdera per dire "no" alla violenza sulle donne

E' il flash mob itinerante organizzato per il 14 febbraio, giorno degli innamorati

Un flash mob per dire 'no' alla violenza sulle donne. Il 14 febbraio torna il 'One Billion Rising', un evento che si ripete da 10 anni in tutto il mondo. "Alzati Sollevati - Balla" è il leitmotiv della manifestazione che quest’anno avrà come tema principale la libertà, ovvero 'Rise for Freedom'. L’Associazione Eunice, in collaborazione con i comuni di Bientina, Pontedera e Capannoli e con il patrocinio dell’Unione Valdera e della Commissione Pari Opportunità dell’Unione Valdera e alla presenza dell'assessore regionale Alessandra Nardini, darà il via ad un evento itinerante per i comuni della Valdera: un pullman porterà sulle piazze dei tre comuni, donne e uomini insieme, per dire 'No alla violenza' e far sapere alle vittime che 'Non sono sole'.

A presentare questa iniziativa nella conferenza stampa che si è svolta lunedì 6 febbraio presso la sede dell’Unione Valdera sono state Maria Anna Abbondanza e Francesca Donati, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione Eunice che, oltre a ringraziare i comuni dell’Unione e le amministrazioni che aderiscono all’iniziativa, hanno ricordato come "la scelta del 14 febbraio come giorno per la manifestazione non è casuale, ma altamente significativa, in quanto ci porta a riflettere sul fatto che non tutti gli amori sono cuori e rose. Basti pensare che dall’inizio del 2023 sono già 5 i femminicidi registrati in Italia". Arianna Cecchini, sindaco di Capannoli con delega alle pari opportunità dell’Unione Valdera, Carla Cocilova, assessore alle politiche di genere del Comune di Pontedera e Elena Tangredi, consigliera con delega alle pari opportunità del Comune di Bientina hanno ribadito "l’importanza di far comprendere all’opinione pubblica che il messaggio che si intende lanciare attraverso questo flash mob è trasversale alla nostra comunità ed arriva da istituzioni, associazioni, società civile".

Oltre alle amministratrici e all’assessore regionale, Alessandra Nardini, anche la presidente della commissione pari opportunità, Chiara Boschi, nonostante un infortunio personale farà di tutto per essere sul pullman della libertà "perché ritengo sia essenziale sottolineare con la propria presenza come questa manifestazione sia condivisa nei territori. La Valdera è unita nel dire 'no' alla violenza di genere e 'si' ad una cultura del rispetto diffusa". Il pullman della Libertà ha in effetti l’obbiettivo di tracciare un nuovo percorso che ha come meta una cultura fondata sull’uguaglianza, sul rispetto e sulla emancipazione. La capienza del mezzo è di 50 posti ed è possibile prenotare il proprio posto gratuitamente contattando questo numero: cell. 327 2092025.

Il ritrovo e la partenza del pullman dei manifestanti è fissata per martedì 14 febbraio a Pontedera, Piazza del Mercato, ore 15 (zona Cineplex). Alle ore 16 la prima fermata a Bientina, in Piazza Vittorio Emanuele e il primo flash mob a cui seguirà alle ore 17.15 quello di Pontedera, in Piazza del Crocifisso e per finire quello delle ore 18.30 in Piazza Pertini a Capannoli, prima del ritorno previsto per le ore 19.30 in Piazza del Mercato Pontedera. L’organizzazione dei flash mob è stata possibile grazie alla collaborazione tra l’Associazione Eunice e la Fondazione Azimuth, la Palestra Ginnasia di Bientina e Palestra MyLife Capannoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un pullman attraverserà la Valdera per dire "no" alla violenza sulle donne

PisaToday è in caricamento