Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca San Miniato

Fondazione a Federico Zini, il calciatore che uccise la ex: no dalla Regione

Soddisfazione da parte della capogruppo Pd Monni e dalle consigliere regionali Bugetti e Nardini

La consigliera regionale Nardini

“La decisione di intitolare una fondazione che si pone come obiettivo la sensibilizzazione contro la violenza di genere a chi ha scelto di togliere la vita alla ragazza che non lo voleva più e poi uccidersi a sua volta è quanto di più lontano si possa immaginare da ogni sentimento di riguardo. Anche il dolore della famiglia di Federico va rispettato, è ovvio, ma il terribile gesto non lo si assolve con buoni propositi, rimane per com’è stato e non sono ammissibili fraintendimenti". Così la vice capogruppo regionale Pd Monia Monni e le consigliere Ilaria Bugetti e Alessandra Nardini commentando il decreto dirigenziale della Regione Toscana che ha deciso “di non far luogo all’iscrizione della Fondazione ‘Federico Zini’ con sede in San Miniato (PI) nel registro regionale delle persone giuridiche”.
Zini, giovane calciatore sanminiatese, lo scorso maggio, uccise la sua ex Elisa Amato prima di togliersi la vita. I due corpi vennero ritrovati all'interno di un'auto nei pressi del campo sportivo di San Miniato. Il padre di Federico aveva promosso l'istituzione di una fondazione che portasse il nome del figlio, ma è arrivato il no della Regione.

"La Toscana è una regione che fa della lotta alla violenza di genere un punto di forza, fondando le proprie politiche su un approccio che è anzitutto culturale e che mette al centro la donna vittima di violenza, senza alcun tipo di distinguo o sfumatura - proseguono Monni, Bugetti e Nardini - con questa decisione, dunque, la Giunta ha dato seguito all’indirizzo tracciato dalla mozione approvata in aula e ha accolto l’appello di tantissimi cittadini che sin dal momento in cui è stata resa pubblica l’intenzione di intitolare la Fondazione a Federico Zini si sono schierati con fermezza per il no, sottoscrivendo la petizione che noi stesse abbiamo sostenuto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione a Federico Zini, il calciatore che uccise la ex: no dalla Regione

PisaToday è in caricamento