Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Pontedera

Edilizia scolastica: richiesta fondi statali per le officine meccaniche

La Provincia di Pisa ha chiesto finanziamenti per un intervento nelle officine dell'IPSIA 'Pacinotti' di Pontedera che sono inagibili da due anni. L'obiettivo è avere una maggior programmazione dell’offerta formativa

La Provincia di Pisa ha 'candidato' le nuove officine meccaniche dell'IPSIA 'Pacinotti' e ITI 'Marconi' di Pontedera, per un costo complessivo di 1.900.000,00 €, tra le opere prioritarie del piano nazionale da 3,5 miliardi di euro annunciato nei giorni scorsi dal Governo di Matteo Renzi.

Dal 1° aprile, infatti, sarà operativa l'unità di missione per le scuole che lavorerà a Palazzo Chigi, di concerto con il Miur e che autorizzerà gli interventi di edilizia scolastica, una sorta di cabina di regia per velocizzare le pratiche edilizie e consentire ai sindaci e ai presidenti di Provincia intervenire di mettere in sicurezza e migliore la qualità delle scuole italiane.

Per quanto riguarda il progetto delle officine, si tratta di un'opera ritenuta prioritaria e cantierabile dalla Provincia di Pisa, poiché le vecchie officine dell’istituto professionale sono ormai da 2 anni inagibili, tanto che gli studenti dell'IPSIA Pacinotti sono ospitati per le attività laboratoriali all'interno degli spazi dell'ITI 'Marconi'.
Questo intervento è ritenuto prioritario non solo per le condizioni dei fabbricati esistenti, ma anche per una programmazione dell’offerta formativa di più ampio respiro.

La Provincia, infatti, attraverso gli assessori Miriam Celoni (Istruzione ed Edilizia Scolastica) e Graziano Turini (Sviluppo Economico), fin dal 2012 ha attivato un tavolo di confronto, oltre che con le scuole interessate (IPSIA 'Pacinotti' ed ITI 'Marconi') e con i Comuni interessati, anche con le categorie produttive del territorio della Valdera, con PONTECH e con il Polo Sant’Anna, per la costituzione di un Polo Tecnico-Professionale e di un Istituto Tecnico Superiore per la meccanica, analogamente a quanto già realizzato a San Miniato per il settore moda-calzature-pelli.

"La costituzione del Polo e dell’ITS - dice l’assessore Celoni - si propone di innovare e incrementare la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento nelle scuole tecniche e professionali, più vicino al mondo del lavoro e di offrire agli studenti diplomati delle scuole tecniche superiori ulteriore opportunità di qualificazione post diploma (con gli ITS)".
A tal fine è in corso la procedura per l’approvazione della costituzione dei Poli tecnici-professionali a seguito del bando regionale (approvato con delibera regionale 4782 del 11/11/2013 per il prossimo triennio) che vede pronta la candidatura nella filiera meccanica proprio del polo di Pontedera.


“La Provincia con l'auspicato finanziamento statale conta così di superare le difficoltà attuali nel reperimento delle risorse necessarie alla realizzazione delle nuove officine - affermano il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni e l’assessore Miriam Celoni - e si prefigge l’ambizioso obiettivo di costituire una struttura al passo con i tempi, che sviluppi l’alternanza scuola-lavoro, che qualifichi l’apprendimento tecnico e professionale e dia risposte anche per la qualifica post diploma”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica: richiesta fondi statali per le officine meccaniche

PisaToday è in caricamento