Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Pontedera

Blitz al Teatro Era: "Protesta pacifica, nei nostri confronti solo odio"

I militanti di Forza Nuova replicano alle accuse di squadrismo: "L'azione non era contro i bambini, nessuno è stato minimamente aggredito nonostante i tentativi di provocazione"

Ancora polemiche sull’irruzione di alcuni militanti di Forza Nuova al Teatro Era di Pontedera durante cerimonia di consegna della cittadinanza italiani a centinaia di bambini nati da genitori stranieri. Al blitz dei manifestanti sono seguite le dichiarazioni piccate di tanti esponenti del centrosinistra compatti nel ritenere la protesta di matrice xenofoba e violenta.

I militanti però non ci stanno e parlano apertamente di disinformazione: "A causa della malafede, del pregiudizio e dell'odio di alcune persone nei confronti del nostro movimento – si legge nella nota diffusa da FN – siamo costretti a fare alcune precisazioni:  l'azione non era contro i bambini e nessun bambino è stato minimamente sfiorato. Nessuno è stato minimamente aggredito dai militanti di fn nonostante i patetici e isterici tentativi di provocazione da parte di alcuni presenti. Abbiamo la coscienza a posto".

Secondo i militanti anche l’accusa di razzismo sarebbe pretestuosa in quanto "l’unico coro è stato ‘Forza Nuova Orgoglio Nazionale’. L’azione – conclude la nota - era volta a tutela del secolare principio dello Ius Sanguinis contro gli attacchi di un partito, il PD, che sfruttando il patrocinio del comune porta avanti un progetto di legge scellerato che vorrebbe regalare la cittadinanza italiana con una facilità imbarazzante a chi già gode di numerosi privilegi che i cittadini italiani non hanno".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz al Teatro Era: "Protesta pacifica, nei nostri confronti solo odio"

PisaToday è in caricamento