Cronaca Centro Storico / Piazza Giuseppe Mazzini

Avvicendamento in Prefettura: il questore di Roma prende la guida

Il dottor Francesco Tagliente sostituisce Antonio De Bonis: il nuovo prefetto di Pisa ha già lavorato in Toscana, ricoprendo il ruolo di questore della provincia di Firenze dal 2006 al 2010

Il nuovo prefetto di Pisa Francesco Tagliente

Nuovo prefetto a Pisa. Antonio De Bonis lascia il posto a Francesco Tagliente, attuale questore di Roma, nato a Crispiano (Ta) il 6 giugno 1949. La nomina è arrivata oggi da parte del Consiglio dei Ministri.
"La mia esperienza e le mie energie saranno a disposizione della città con l'auspicio di poter condividere con tutte le forze sane del contesto sociale economico ed istituzionale il percorso che mi attende nella nuova veste di prefetto - scrive in una nota Tagliente - la sinergia con la Questura, con le altre forze e corpi di Polizia, unita al raccordo con gli enti locali nel pieno rispetto di ruoli e competenze, rappresenta il valore aggiunto di una politica orientata al benessere del territorio della provincia".
"Il confronto ed il dialogo con tutti gli interlocutori sarà alla base delle priorità che saranno individuate per definire gli indirizzi della politica della sicurezza e per tutti gli altri aspetti sui quali sarà necessario rivolgere la giusta attenzione. La prima priorità - conclude Tagliente - sarà dare risposte alle esigenze della collettività".

La nomina dell'ex questore di Roma e Firenze a prefetto di Pisa è stata accolta con grande soddisfazione dal questore Gianfranco Bernabei, che con Tagliente ha lavorato a Firenze: "E' un grande servitore dello Stato - ha detto - un funzionario di elevatissime doti professionali. Sarà un'enorme risorsa per la città".

IL CURRICULUM VITAE DEL NUOVO PREFETTO

1967: Entra a far parte dell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza.

1986: Assume la direzione della Sala Operativa della Questura di Roma, dopo aver ricoperto nel corso degli anni precedenti vari incarichi istituzionali nell'ambito della stessa Questura, in particolare nei settori della Polizia Giudiziaria e del controllo del territorio.

1995 - 2000: Ricopre l'incarico di Capo di Gabinetto di quattro questori di Roma. In tale veste, si occupa del governo e della gestione di tutti i servizi di ordine e sicurezza pubblica che si svolgono nella Provincia di Roma. Cura la pianificazione e la gestione di grandi eventi compreso il Giubileo del 2000. Nel mese di giugno 2000 viene nominato Dirigente Superiore della Polizia di Stato ed incaricato, presso la Presidenza del Consiglio, di seguire gli aspetti concernenti la sicurezza e la mobilità nazionale in occasione della "Giornata Mondiale della Gioventù".

2000 - 2006: Dirige l'Ufficio Ordine Pubblico del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, coordinando le attività di ordine e sicurezza pubblica sull’intero territorio italiano.
Si occupa del coordinamento nazionale della pianificazione delle misure di sicurezza in occasione di "Grandi Eventi" di rilievo internazionale svoltisi nel nostro Paese: il Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea, la firma del Trattato Costituzionale europeo, la cerimonia funebre del Santo Padre Giovanni Paolo II e quella di intronizzazione di Papa Benedetto XVI.
In previsione dello svolgimento delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, il Ministro dell'Interno gli affida il coordinamento, a livello nazionale, della sicurezza dell'evento.
A chiusura dei Giochi Olimpici, nel mese di marzo 2006, il Consiglio dei Ministri lo nomina Dirigente Generale della Polizia di Stato.

2006 - 2010: E’ questore della provincia di Firenze.

Altri Incarichi e riconoscimenti

Nov. 2000 - Dic. 2006: E’ Presidente dell'"Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive", organo di consulenza tecnico amministrativa del Ministro dell'Interno e del Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza.

2002 - 2006: E’ responsabile della sicurezza delle Nazionali di calcio. Assume la responsabilità della sicurezza della Nazionale maggiore in occasione del Campionato del Mondo in Corea e Giappone del 2002, dei Campionati Europei di calcio in Portogallo del 2004 e del Campionato del Mondo di calcio Germania 2006.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvicendamento in Prefettura: il questore di Roma prende la guida

PisaToday è in caricamento