menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fridays for Future in piazza: "Vogliamo una vera transizione ecologica"

I giovani attivisti hanno espresso i loro dubbi sul nuovo ministero voluto dal governo Draghi

Sono tornati in piazza ieri 19 febbraio alle 15, davanti il Comune di Pisa, gli attivisti di Fridays for Future di Pisa. Con l'insediamento del nuovo governo Draghi, i giovani ambientalisti hanno voluto far sentire la propria voce in particolare sul nuovo Ministero della Transizione Ecologica ed il titolare del dicastero, Roberto Cingolani. 

"La notizia appare subito come positiva - scrivono nella nota del presidio - per poi constatare al più presto che nessun superministero è stato creato, ma è semplicemente un nuovo nome per quello che era il Ministero dell'Ambiente, con qualche delega in più sul fronte energetico. Un'altra cosa che ci lascia subito sgomenti è la scelta della figura messa a capo di questo ministero: il Ministro Cingolani, uno scienziato di fama internazionale esperto di intelligenza artificiale e nanotecnologie, responsabile dell'innovazione tecnologica di Leonardo spa, azienda a partecipazione statale attiva nei settori della difesa, dell'aerospazio e della sicurezza".

Pongono delle domande gli attivisti: "Come potrà una persona senza specifiche competenze nel campo dell'ecologia assicurarci una transizione in equilibrio con gli ecosistemi e che tuteli la biodiversità? Come potrà una persona che ha liberamente scelto di lavorare per un'azienda che produce armi condurci verso una transizione che sia guidata dai nostri principi di giustizia climatica e che dunque sia equa per le persone? Come potrà una persona che ha dichiarato alla rivista di Eni 'l'eolico, come il fotovoltaico, non è immune da impatto ambientale (a lungo andare si riempirebbe il pianeta di silicio e metallo). In questo momento il gas è uno dei mali minori: nel medio e lungo termine la risorsa più sostenibile' guidarci verso un futuro 100% rinnovabile?".

Interrogativi a cui operato del Ministro, ma dell'intero governo, dovranno rispondere per Fridays for Future: "Ci teniamo a ribadire che le nostre richieste sono sempre le stesse e sono sempre più valide. La transizione che vogliamo mette al centro l'ambiente e le persone, e non rimane nelle mani di pochi. Mette al centro le lavoratricI e i lavoratori, le studentesse e gli studenti. Mette al centro le/i più debol*, le/gli sfruttat* e mette ai margini i miliardari e chi inquina speculando sulla nostra vita e sui nostri territori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

Attualità

Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Toscana: sopra i 1.300 casi, quasi 200 in terapia intensiva

  • Cronaca

    'Binario 14': partita la riqualificazione di Piazza Giusti

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento