Cronaca

Montopoli Valdarno, nasconde fucile rubato in casa: arrestato ex operaio

L'uomo, con diversi precedenti, è finito ai domiciliari dopo aver ammesso le proprie responsabilità. In un primo momento si è difeso affermando di aver trovato l'arma nascosta in un bosco e di avere intenzione di rivenderla

Il fucile nascosto in casa del 40enne

Nascondeva all’interno della propria abitazione un fucile da caccia rubato; per tale motivo un cittadino italiano 40enne, con alle spalle diversi precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di San Miniato con l’accusa di ricettazione e detenzione abusiva di arma da fuoco.

I Carabinieri stavano tenendo da tempo sotto osservazione l’uomo, un ex operaio conciario attualmente disoccupato, residente a Montopoli Valdarno e sospettato di essere nuovamente dedito alla commissione di reati contro il patrimonio.

Ieri i militari si sono recati a casa del 40enne, sposato con tre figli minori, per la notifica di alcuni atti connessi ai suoi trascorsi, ma nell’occasione hanno percepito  uno stato di nervosismo eccessivo e non giustificato nell'uomo. Così, dopo una perquisizione dell'abitazione, nascosto sotto il cuscino di un divano letto, i Carabinieri hanno trovato il fucile da caccia provento di un furto in abitazione commesso nell'ottobre 2011 a Santa Maria a Monte. L’uomo si è difeso prima affermando che si trattava di un’arma giocattolo, dopo invece ha riferito di aver trovato l’arma in un bosco e di averla recuperata con l’intenzione di rivenderla per far fronte alle difficoltà economiche. Le giustificazioni non hanno tuttavia evitato all’ex operaio di essere arrestato.

Nel corso del processo l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità e patteggiato la pena della reclusione di un anno e otto mesi, ottenendo dal Giudice l’applicazione della misura degli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montopoli Valdarno, nasconde fucile rubato in casa: arrestato ex operaio

PisaToday è in caricamento