Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Lungarno Giacomo Leopardi

Fugge dalla Polizia su un motorino rubato e si butta in Arno: arrestato

L'uomo è stato intercettato sulla via Livornese ed è fuggito a bordo del mezzo. Dal Lungarno Leopardi poi ha tentato di proseguire nuotando nel fiume, ma è stato raggiunto e bloccato

Prima l'inseguimento in strada, poi quello a nuoto. Alla fine un 44enne algerino, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dagli agenti della Polizia Stradale.

Era stato inizialmente incrociato sulla via Livornese a bordo di uno scooter. L'uomo, che aveva ancora da scontare una pena di 5 mesi e 4 giorni inflitta dal Tribunale di La Spezia nel 2012, alla vista degli agenti è fuggito per seminarli, così è iniziato l'inseguimento.

Il fuggitivo ha proseguito con le sue manovre evasive fino il Lungarno Leopardi, dove è arrivata anche la pattuglia che nella concitazione ha finito per impattare contro un platano. Lasciato il motorino l'uomo ha proseguito a piedi lungo l'argine, per poi decidere di tentare la via del fiume. I due agenti si sono tuffati e lo hanno raggiunto, salvandolo anche dalle difficoltà che stava avendo contro la corrente.

Lo scooter è risultato essere rubato. Al suo interno sono stati trovati 2 coltelli, 3 forbici, 7 chiavi per moto, un portafoglio e un gruzzolo di monete, per un totale di circa 170 euro. Il mezzo è stato restituito al proprietario dopo due anni dalla denuncia del furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fugge dalla Polizia su un motorino rubato e si butta in Arno: arrestato

PisaToday è in caricamento