Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Ospedaletto / Via Marcello Malpighi

Folla al funerale di Luca: un rombo di motori lo saluta come il 'Sic'

Cinquecento ragazzi in sella a motor e scooter hanno prima sfilato in corteo per le strade cittadine, poi hanno seguito il feretro a piedi. Alla fine hanno dato gas per salutare il 'Ponze', morto nella tarda serata di lunedì

Le moto riunite in Piazza Vittorio Emanuele (foto Facebook)

Erano tanti, erano 500. Hanno voluto salutare Luca nel suo ultimo viaggio con un rombo di motori all'uscita del feretro dalla chiesa, proprio come per il 'Sic' (il pilota Marco Simoncelli). Così gli amici si sono stretti oggi intorno alla famiglia di Luca Ponzecchi, il diciassettenne morto in un incidente stradale nella notte tra lunedì e martedì mentre era in sella alla sua moto, la grande passione della sua vita.

Prima delle esequie un centinaio di ragazzi ha sfilato in corteo in sella a moto e scooter per le vie del centro cittadino. Un corteo muto che raggiunta la camera ardente ha accompagnato la bara a piedi e con i mezzi spinti a mano fino presso la chiesa.

A tre giorni dalla morte del 'Ponze', così tutti chiamavano Luca, studente e campione di motocross e di enduro, i giovani amici non si danno pace.
''Sapevo che Luca aveva molti amici - ha detto dall'altare la madre Lucia rivolgendosi ai giovani presenti in chiesa - ma non pensavo così tanti. Vi ringrazio tutti e vi dico: i ragazzi vanno aiutati, sostenuti, indirizzati ma anche lasciati andare. Non sono una nostra proprietà. E' questo il nostro compito di genitori''. I soldi delle offerte raccolte durante la messa sono state devoluti all'associazione motociclisti incolumi. La salma di Luca Ponzecchi sarà cremata domani a Livorno. (fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folla al funerale di Luca: un rombo di motori lo saluta come il 'Sic'

PisaToday è in caricamento