Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Fuochi d'artificio all'una di notte: cittadini svegliati (e arrabbiati)

Un ritardo rispetto al programma della Festa della Chimica che prevedeva i fuochi poco prima di mezzanotte. Segnalazioni e lamentele dei pisani. Il Comune pronto a prendere provvedimenti

I fuochi, come annunciato dal Comune di Pisa, erano in programma per le 23.45 circa. Ma chi è andato a letto magari pensando "forse hanno deciso di non farli", oppure ignorando che proprio ieri sera, mercoledì 5 dicembre, si sarebbe svolta la Festa della Chimica con tanto di spettacolo pirotecnico, ha sobbalzato nel letto.
Tante le segnalazioni, arrivate anche alla nostra redazione, di botti nel cuore della notte, intorno all'una, con lamentele e richieste di informazioni che hanno affollato Facebook. Gente arrabbiata, per non dire peggio, perchè il giorno dopo, cioè stamattina, la sveglia non avrebbe perdonato; altri invece preoccupati per il fragore si sono alzati in pigiama cercando di capire cosa stesse succedendo, forse tuoni e fulmini o forse un'esplosione, chissà.
Sta di fatto che i pisani non hanno digerito questi scoppi in una notte di dicembre, uno spettacolo pirotecnico fuori dalla stagione del Giugno Pisano.


Le lamentele sono arrivate anche all'amministrazione comunale che conferma che non era quello l'orario concordato per i fuochi d'artificio. Il sindaco potrebbe dunque decidere di prendere provvedimenti.

Il provvedimento: avviata istruttoria per la verifica dei requisiti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi d'artificio all'una di notte: cittadini svegliati (e arrabbiati)

PisaToday è in caricamento