Fuochi pirotecnici: dai sindaci appello all'uso consapevole

Il sindaco di Pontedera Matteo Franconi e il primo cittadino di Ponsacco Francesca Brogi invitano la cittadinanza alla cautela e al buon senso

Dal territorio pisano, con le feste natalize nel vivo ed in vista del Capodanno, arrivano i primi appelli per un uso consapevole dei fuochi d'artificio.

Il sindaco di Pontedera Matteo Franconi: "Rivolgo il mio appello per un uso corretto, consapevole e legale dei fuochi d’artificio affinché con il buon senso di tutti sia possibile contemperare il divertimento colorato dei fuochi pirotecnici con il rispetto delle persone, degli animali ed infine dell’ambiente circostante. Ricordo in primo luogo il divieto assoluto dei 'botti' illegali acquistabili al di fuori dei circuiti ufficiali; invito anzi a segnalare alle forze dell’ordine ogni possibile 'artificio' non legale. Anche l’impiego di petardi e fuochi d’artificio conformi e regolari richiede tuttavia molta attenzione e l’adozione di semplici ma importanti precauzioni: evitarne l’uso al chiuso o vicino a luoghi sensibili e alle abitazioni, utilizzarli lontano da persone ed animali, evitare che possano danneggiare direttamente o indirettamente spazi ed arredi pubblici e privati così come preferire l’utilizzo di effetti scenografici luminosi anziché quelli rumorosi".

"L’invito collettivo - aggiunge - è stato quello di cercare tutti insieme di salutare l’arrivo del 2020 all’insegna del divertimento e della gioia tutelando le persone, rispettando gli animali e salvaguardando l’ambiente che ci circonda. Ricordo infine che in piazza Martiri delle Libertà, dove si svolgerà il nostro capodanno, oltre all’utilizzo dei contenitori e bottiglie di vetro, è vietato l’uso di materiale esplodente, di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi, fumogeni e simili artifici pirotecnici e in genere artifici contenenti miscele detonanti, esplodenti o fumogene. Divertiamoci intelligentemente".

Sulla stessa linea il sindaco di Ponsacco Francesca Brogi: "Con l’arrivo delle festività natalizie molte persone decidono di festeggiare il Natale e l’inizio del nuovo anno con fuochi d’artificio, botti e petardi. Una tradizione che costituisce certamente un piacevole spettacolo ma che spesso purtroppo si trasforma in una fonte di pericolo e di disagio per le persone, per gli animali e per l’ambiente. Come si evince dalle cronache nazionali, l’utilizzo dei giochi pirotecnici infatti può causare infortuni, talvolta anche gravi, alle persone, soprattutto a bambini e anziani, mentre i rumori forti e di lunga durata terrorizzano gli animali sia domestici che selvatici. Spavento e perdita dell’orientamento portano gli animali a fughe disordinate in strada, costituendo dunque un ulteriore pericolo per se stessi e per gli automobilisti. Infine anche a livello ambientale questi manufatti possono imbrattare gli edifici e i loro residui possono essere una fonte di sporcizia o addirittura di pericolo se inesplosi. Riprendendo le raccomandazioni di numerosi cittadini e associazioni animaliste, ritengo doveroso ricordare il divieto assoluto di utilizzo dei fuochi illegali e mi appello al senso civico e di responsabilità individuale, invitandovi a fare un uso corretto e consapevole dei giochi pirotecnici regolari durante le festività e il Capodanno. Sono certa che i cittadini accoglieranno positivamente queste raccomandazioni e per questo li ringrazio e con questa occasione auguro loro di trascorrere le feste in serenità con i propri cari e di iniziare il 2020 con i migliori propositi per la realizzazione dei progetti di ciascuno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Coronavirus: "Ho fatto il tampone, dopo 72 ore ancora non so il risultato"

  • Caso sospetto di Covid nel personale scolastico: chiuso asilo di Pontedera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento