Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Via Montelungo

Fuoco nell'auto mentre viaggia, scongiurato il peggio: "Cerco chi mi ha aiutato"

L'episodio pericoloso è avvenuto la mattina di giovedì al giornalista Sandro Marranini: "Vorrei offrire la cena a lui ed alla famiglia, si è preso un rischio per la sicurezza di tutti"

Un gesto coraggioso che va celebrato. Per questo Sandro Marranini, giornalista e telecronista dell'ippodromo di San Rossore, cerca il benefattore che lo ha aiutato nel salvare la propria Mercedes che andava a fuoco, insieme all'incolumità delle persone che circolavano giovedì 7 giugno presso il sottopasso di viale delle Cascine. "L'auto è a gasolio, sarebbe potuta esplodere - dice Sandro - con l'assicurazione non ci sarebbero stati problemi, ma era un bel rischio per tutti. Mi pare il minimo rigraziare il ragazzo che è intervenuto in mio soccorso".

L'episodio è avvenuto intorno alle 11.30. Sandro racconta la dinamica dei fatti, che in parte era stata anche segnalata da un nostro lettore: "Sono uscito dall'ippodromo alle 11.20 circa, ho acceso l'aria condizionata al semaforo di viale delle Cascine. All'altezza del campeggio ho visto uscire del fumo dalla bocchetta dell'aria lato passeggero, poi sono arrivate le fiamme. Mi sono subito fermato. Non avevo un estintore, così ho cercato di richiamare l'attenzione per allontanare le auto dal tragitto".

"L'unico a rispondere alla mia richiesta di aiuto è stato un ragazzo - prosegue il giornalista - credo stesse lavorando in una delle abitazioni limitrofe, forse non è nemmeno italiano. Comunque dopo che ho aperto la portiera lui è intervenuto con un tubo dell'acqua. Alla fine ho controllato l'auto ed ho capito che è stato solo un cortocircuito, senza che fosse interessato il serbatoio od altre parti. Ho ringraziato il ragazzo, ma poi l'ho perso di vista. Lunedì tornerò sul posto per cercarlo, ma di più non posso fare".

Quando sono arrivati Vigili del Fuoco e Polizia Municipale il pericolo era già scampato. Ecco quindi l'appello per la ricerca di notizie sull'anonimo benefattore: "Vorrei sdebitarmi con questa persona - conclude Sandro - spero di poter essere contattato dall'interessato affinché possa essere mio ospite in un ristorante di suo gradimento insieme alla sua famiglia. E' un piccolo gesto piccolo, ma credo sia giusto ricompensare chi ha rischiato per dare una mano a me, ma direi a tutti". La mail a cui scrivere è marracronaca@libero.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuoco nell'auto mentre viaggia, scongiurato il peggio: "Cerco chi mi ha aiutato"

PisaToday è in caricamento