Cronaca

Raid di furti alle bancarelle di Piazza Manin: "E' un continuo, siamo in ginocchio e abbandonati"

Nuovo colpo nella notte ai danni di alcuni banchi, "ma tutta la stagione è stata così. Nessuno si prende la responsabilità di affrontare i nostri problemi" è lo sfogo dello storico esercente Michele Puschi

Monta la rabbia e lo sconforto dei bancarellai di Piazza Manin. Nella notte fra sabato 18 e domenica 19 settembre i ladri sono tornati a fare visita ai banchi commerciali. Nuovi danni e tende da riparare, così come è avvenuto durante la stagione estiva, sottotono e povera di turisti stranieri. A pesare è poi l'attesa di decisioni che non arrivano. 

Questo è il quadro che tratteggia amaro e stanco Michele Puschi, storico esercente e componente della 'Commissione di Mercato'. "Stanotte - denuncia - sono stati colpiti almeno 4 o 5 banchi. E' la solita storia: entrano come vogliono, rubano quello che trovano utile, come le borse, e nel passaggio spaccano di tutto. Come hanno fatto nella mia bancarella". Un trend in aumento: "I furti sono tornati con la stagione estiva, più di prima. Quando sento parlare di sicurezza sicuramente non si pensa a quest'area. Capisco ci siano problemi in città, ma Giunta e Forze dell'Ordine devono vedere cosa si può fare. Ci sono persone che sono state colpite 5 o 6 volte in questi mesi e denunciare, mettere protezioni o paratie, non serve a niente". 

La preoccupazione degli esercenti è rivolta al futuro, fra le maggiori incertezze portate dalla pandemia e l'assenza di aggiornamenti sul destino dei banchi. "Il volume di affari si è ridotto - analizza Puschi - e sono mancati molti turisti stranieri. Siamo appesi a un filo, noi commercianti direttamente, ma anche tutto l'indotto dei fornitori. Gente si trova dei secondi lavori per andare avanti". "Sembra - si sfoga il bancarellaio - che si aspetti che si muoia. C'è un disinteresse totale per la nostra categoria, nessuno pare sapere niente di quello che sarà il nostro destino. Nessuno ci dice niente, nessuno vuole prendersi la responsabilità di affrontare il problema. E in tutto questo piove sul bagnato con i furti. Non ne possiamo più". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid di furti alle bancarelle di Piazza Manin: "E' un continuo, siamo in ginocchio e abbandonati"

PisaToday è in caricamento