Furti nella notte alle bancarelle in Piazza Manin: "Dopo le 19 è terra di nessuno"

Colpiti almeno 4 o 5 banchi dai ladri, alla ricerca di soldi ed in particolare borse. Il commerciante colpito: "Rubano sapendo a chi smerciare la refurtiva"

Immagine di archivio

Brutta sorpresa stamani, 23 agosto, per i commercianti di Piazza Manin. I ladri sono tornati a fare visita ai banchi, di notte. Una delle vittime è uno degli storici esercenti, Luca Rossi, membro anche della Commissione di Mercato: "Hanno rubato da me che sono al centro lato piazza, al banco davanti a me e sono entrati anche nel bar. Almeno 4 o 5 bancarelle sono state colpite".

Dovevano essere almeno in due e ben preparati: "Sono entrati alzando la chiusura e strisciando sotto - racconta Rossi - dovevano essere quindi anche esili visto che tengo la merce all'entrata come a formare un muro... mi hanno portato via la cassa ed una scatola dove tengo il fondo cassa. Non hanno toccato altro, sapevano quindi cosa cercare e dove trovarla". Un paio di tende sono state tagliate: "Hanno rubato borse da un banco, al collega davanti a me dei souvenir della Torre. Rubano sempre merce diffusa, raramente ad esempio della magliera, di cui infatti ci sono diversi fornitori, che sarebbero quindi riconoscibili. Credo quindi sappiano cosa rubare per poi rivenderla senza destare sospetti, come in particolare le borse. Altrimenti non si spiega".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Erano un paio di mesi che non si verificavano raid di questo tipo. "Ora si riparte - teme l'esercente, titolare del banco dall'89 - la verità è che questa è terra di nessuno, dopo le ore 19, quando vanno via i vigili urbani. Non c'è sorveglianza, i ladri agiscono indisturbati. Vorrei ricordare all'assessore alla sicurezza Bonanno che ci siamo anche noi, non soltanto la stazione. Si parlava di videosorveglianza, ma qua non si è più visto nessuno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: 17 nuovi casi, 2 a Pisa

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Apre l'enoteca 'alla Guccini' sfidando la crisi Covid

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

  • Lungarni, assalto con il tombino all'alba: 'visita' in gelateria e al bar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento