Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Furti, due arresti in città: fermati un topo d'auto e un ladro di biciclette

La Polizia, nell'ambito dei controlli per reprimere furti e rapine, ha colto sul fatto due giovani, entrambi italiani, che sono finiti in manette. Uno dei due è tornato in libertà, per l'altro c'è l'obbligo di firma in Questura

Volanti della Polizia in azione per contrastare reati a carattere predatorio. Il bollettino fa registrare altri due arresti per furto aggravato.

Il primo è a carico di S. S., pisano di 22 anni, senza fissa dimora, il quale, verso le 14.00 di martedì 19 agosto, armato di tronchese, ha tentato di rubare una bicicletta legata ad un palo in via Pascoli. Per sua sfortuna una pattuglia si trovava a passare in quel frangente e prontamente lo ha bloccato, arrestandolo.
L'Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e ha disposto l’immediata liberazione ai sensi dell'art. 121 delle disp. att. del c.p.p.

Il secondo arrestato è sempre un italiano, M. P., di 33 anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio. Verso le ore 4.00 della notte di mercoledì 20 agosto, in via De Amicis, è stato sorpreso a rubare in un’automobile in sosta. L'uomo è stato giudicato per direttissima e condannato a 6 mesi di reclusione e a 200 € di multa, pena sospesa, con obbligo di firma tre volte la settimana in Questura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, due arresti in città: fermati un topo d'auto e un ladro di biciclette

PisaToday è in caricamento