Via Bianchi, forza la portiera e rovista nell'auto: arrestato 34enne

L'accusa è di furto aggravato per il cittadino già noto alle forze dell'ordine. E' successo nel pomeriggio di mercoledì

Nel pomeriggio di ieri, 9 settembre, le volanti della Questura di Pisa hanno arrestato un 34enne cittadino pisano per furto aggravato, riconosciuto come il sospettato di un'effrazione ai danno di un'auto in sosta in via Luigi Bianchi. 

Intorno alle 17.30 gli agenti, già in servizio sul territorio, sono stati allertati dalla chiamata al 113 di un residente, che ha segnalato la presenza di una persona che si aggirava fra le auto, guardando all'interno. Grazie alla descrizione fornita i poliziotti hanno rintracciato l'uomo in via Giovanni Pisano. Una volta fermato un'altra testimonianza ha permesso di evidenziare come, poco prima di quel momento, il 34enne avesse forzato il finestrino di un'autovettura, rovistando nell'abitacolo. Gli agenti si sono messi così in contatto con la proprietaria del mezzo, che non è stata in grado di capire se qualcosa fosse stato effetivamente rubato, ma intanto era evidente il danneggiamento della portiera. 

Al termine di questi accertamenti sono scattate le manette. Stamani si è svolto il giudizio per direttissima e su disposizione del Giudice l'arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

  • Addio a Merlino, l'alano pisano star dei social

  • Coronavirus in Toscana: sono 436 i nuovi casi positivi

Torna su
PisaToday è in caricamento