Cronaca

Chianni, rubano attrezzi agricoli da un capannone: ladro-gentiluomo si prende la colpa

Scoperti dai Carabinieri, in un primo momento il ragazzo 36enne si era assunto tutta la responsabilità del tentato furto, scagionando la compagna. Sono stati alcuni automobilisti di passaggio a dare l'allarme

Avevano deciso di rubare materiale e altri oggetti per l’agricoltura all’interno di un capannone nella zona boschiva di Chianni, approfittando dell’assenza del proprietario e dell’area particolarmente isolata rispetto al centro abitato. Ma non avevano fatto i conti con alcuni automobilisti in transito, che insospettiti dal loro atteggiamento, hanno segnalato quanto stava accadendo ai Carabinieri. I militari della Compagnia di San Miniato hanno sorpreso i due con le mani nel sacco.

In manette è finita una coppia di italiani, lui 36enne, di origine meridionale, lei 38enne del posto.

Ai militari i due hanno riferito in un primo momento di essere entrati all’interno del capannone in quanto si erano persi e che non erano stati loro a manomettere la serratura del cancello di ingresso, che si trovava già in quelle condizioni; successivamente, di fronte all’evidenza, il ragazzo si dichiarava unico responsabile, cercando di sollevare la sua compagna da ogni responsabilità.

Tutte le loro giustificazioni, tuttavia, non hanno evitato ai due di essere arrestati. Dopo la convalida dell’arresto l’uomo e la donna sono stati giudicati con rito direttissimo davanti al Tribunale di Pisa. Entrambi hanno ammesso le proprie responsabilità e hanno patteggiato la pena della reclusione rispettivamente di 1 anno lui e di 6 mesi lei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chianni, rubano attrezzi agricoli da un capannone: ladro-gentiluomo si prende la colpa

PisaToday è in caricamento