Cronaca

San Miniato, rubano e cambiano quattro volte auto: sgominata banda di ladri

Tre giovani, tutti di età compresa tra i 24 e i 27 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri che hanno atteso che rientrassero nel loro alloggio per sorprenderli mentre catalogavano il bottino della serata. Le auto e i gioielli sono stati restituiti

Erano dei veri e propri esperti in furti e in cambi repentini di auto per cercare di non dare nell'occhio, ma sulla loro strada hanno trovato i Carabinieri della Compagnia di San Miniato, che, diffidenti dopo aver fermato, durante un normale controllo su strada, due dei tre malviventi, di nazionalità albanese e di età compresa tra i 24 e i 27 anni, hanno deciso di approfondire le indagini.

I tre soggiornavano in una struttura ricettiva di San Miniato Basso e si muovevano in particolare durante i giorni del fine settimana con auto provento di furto, che per eludere gli eventuali controlli cambiavano con frequenza, più volte anche nella stessa sera.
Lo scorso fine settimana i tre extracomunitari, a bordo di un’utilitaria rubata il giorno precedente a Empoli, si sono diretti a Ponsacco, dove, dopo aver commesso un furto presso un’abitazione isolata, hanno abbandonato l’auto utilizzata per raggiungere quella località, rubando quella presente presso la stessa abitazione svaligiata. Con questa hanno raggiunto San Giuliano Terme, dove hanno rubato un’altra auto a bordo della quale sono ripartiti per San Miniato. Nel territorio di San Miniato però, prima di raggiungere la loro dimora, i tre hanno cambiato nuovamente veicolo, salendo a bordo di una quarta autovettura, rubata nei giorni precedenti e appositamente parcheggiata a qualche km di distanza dalla loro abitazione. Con questa autovettura hanno raggiunto infine la struttura ricettiva dove erano alloggiati e al cui interno, poco dopo, sonio stati sorpresi dai Carabinieri mentre erano intenti a catalogare il bottino della serata.

Oltre agli 'attrezzi da lavoro' (guanti e arnesi atti allo scasso), i Carabinieri hanno trovato molti preziosi, orologi, articoli d’elettronica, nonché profumi e persino capi d’abbigliamento firmati. I tre stranieri, tutti in possesso di passaporto albanese con regolare visto turistico di ingresso sul territorio nazionale in corso di validità, sono stati arrestati con l’accusa di furto in abitazione e ricettazione. Attualmente sono detenuti presso la casa circondariale di Pisa.

Le autovetture, insieme ad una parte dei preziosi rinvenuti, sono stati già restituiti ai legittimi proprietari. Ulteriori accertamenti sono in corso su altro materiale recuperato per risalire alle vittime dei furti. Per il momento sono state accertate responsabilità per un ulteriore colpo in un'abitazione di Crespina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Miniato, rubano e cambiano quattro volte auto: sgominata banda di ladri

PisaToday è in caricamento