rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Porta a Mare

Scoperti con il segnale Gps del cellulare rubato: nei guai due uomini

Entrambi irregolari, sono stati denunciati: uno dei due, pregiudicato, è stato accompagnato a un Centro di Permanenza e Rimpatrio

Nel primo pomeriggio di domenica 2 aprile una pattuglia della Squadra Volanti della Questura è stata inviata in zona Porta a Mare, dove era stato localizzato il segnale Gps di un cellulare di cui una cittadina di nazionalità polacca residente a Pisa aveva denunciato il furto, avvenuto qualche giorno prima all’interno dei bagni della stazione di San Rossore. I poliziotti, in base alle indicazioni fornite in tempo reale dalla Sala operativa, hanno perlustrato un immobile in disuso delle Ferrovie, sorprendendo all'interno due cittadini tunisini, di 23 e 21 anni, entrambi irregolari sul territorio nazionale.

Gli agenti hanno perquisito tutto l'edificio rinvenendo ben tre telefoni cellulari, tra cui quello rubato alla coppia di cittadini polacchi, dei quali i due giovani tunisini non hanno saputo giustificare il possesso, sostenendo genericamente di averli avuti in dono da connazionali. Viste le deboli giustificazioni fornite, i due sono stati accompagnati in Questura per procedere alla denuncia per i reati di ricettazione dei telefonini e invasione di edifici. Il cellulare reclamato è stato restituito alla coppia, gli altri due sottoposti a sequestro in attesa di rintracciare i rispettivi titolari.

I due tunisini inoltre sono stati trattenuti e messi a disposizione dell'Ufficio Immigrazione per avviare le procedure di espulsione dal territorio nazionale. Il 23enne, con precedenti per stupefacenti, è risultato destinatario della misura cautelare del divieto di dimora a Pisa e provincia, mentre il secondo non ha senza precedenti. La violazione commessa dal primo è stata segnalata al competente Giudice per le Indagini Preliminari e, ottenuto da questi il necessario nulla osta, nella mattina di lunedì 3 aprile è stato accompagnato al Centro di Permanenza e di Rimpatrio di Roma Ponte Galeria, propedeutico all'accompagnamento a Tunisi con volo charter. Per il secondo non è stato reperito il relativo posto al CPR e, vista la fedina penale pulita, il Questore ha adottato nei suoi confronti il provvedimento di espulsione con intimazione ad allontanarsi dal territorio nazionale. In caso di violazione sarà denunciato e accompagnato a un CPR.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti con il segnale Gps del cellulare rubato: nei guai due uomini

PisaToday è in caricamento