Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Si allacciano abusivamente alla corrente elettrica: arrestati

I due avevano occupato alcuni moduli abitativi sul litorale pisano. A dare nell'occhio due moto rubate

Si erano allacciati ad una centrale Enel per avere energia elettrica. Un allaccio abusivo effettuato con grande cura da due tunisini senza fissa dimora che avevano creato un alloggio di fortuna sul litorale pisano utilizzando alcuni moduli abitativi posizionati in aperta campagna. I due per non dare nell'occhio avevano anche interrato il filo elettrico in modo che non fosse visibile ad un sommario controllo.

Tutto questo però non è sfuggito agli uomini della Squadra Volanti della Questura che, nel corso di consueti controlli effettuati sulla costa pisana, hanno individuato due motocicli rubati. I mezzi si trovavano nella pertinenza delle strutture in stato di abbandono, risultate in realtà abitate dai due cittadini tunisini, M.R. di 47 anni e S.H. di 28 anni, che, al momento dell’intervento, stavano tranquillamente pranzando.                     
Il fatto che i moduli abitativi fossero dotati di energia elettrica, dato che frigorifero e radio erano accesi, ha portato gli agenti ad effettuare un controllo partendo dal cavo di alimentazione delle strutture; andando a ritroso, armati di piccozza, i poliziotti sono riusciti a risalire al punto in cui i due uomini avevano effettuato l’allaccio alla centralina Enel.
I due cittadini stranieri sono stati arrestati per furto aggravato e messi a disposizione del magistrato di turno presso la locale Procura della Repubblica, che ne ha disposto il trattenimento in vista dell’udienza per direttissima fissata per questa mattina.
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si allacciano abusivamente alla corrente elettrica: arrestati

PisaToday è in caricamento