menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubato il defibrillatore di Piazza Garibaldi: "Grande amarezza, siamo allo sbando"

Il furto è avvenuto nel fine settimana, a denunciare il nuovo caso è ancora Maurizio Cecchini della Cecchini Cuore Onlus

Ancora un furto di defibrillatore a Pisa, nel fine settimana. Lo ha denunciato pubblicamente Maurizio Cecchini, che ieri domenica 16 febbraio ha mostrato su Facebook la teca di Piazza Garibaldi tristemente vuota e violata. Il presidente della Cecchini Cuore Onlus aveva già parlato a gennaio di numerosi furti avvenuti nei mesi scorsi, in particolare a San Giusto.

"Questo defibrillatore - spiega nel video Cecchini - era stato installato in memoria di una grande persona, Carlo Giannotti, un collega infermiere di rianimazione che dopo 42 anni di lavoro aveva deciso di darci una mano. Sinceramente sono allibito, non solo per il furto in sé, perché sono 1200 euro che eravamo riusciti a mettere insieme, ma per il gesto. Hanno cercato di togliere la targa del DAE, un atto di spregio nei confronti della nostra iniziativa".

"Prevale l'amarzza alla rabbia - dice poi il medico - per quanto lavoro c'è dietro, non solo per reperire fondi, che già è difficile, o ricordare amici persi, ma anche per l'impegno nei corsi per istruire le persone". Chi quindi ruba i defribrillatori è contro tutto questo per Cecchini, che si augura "gli amici delle forze dell'ordine riescano a trovare questi delinquenti".

In futuro, come aveva già annunciato a gennaio, Cecchini ha ribadito che i nuovi defibrillatori saranno dotati di GPS, al fine di essere ritrovati in caso di furto, e saranno installati in aree sì centrali ed accessibili, ma soggette a chiusura notturna.

"Come è possibile - conclude Cecchini - che in una piazza centrale come Piazza Garibaldi nessuno abbia visto della gente che distruggeva una teca contenente un defibrillatore e che lo portasse via? A queste persone che hanno visto qualcosa lancio l'appello di far sapere a me o alle forze dell'ordine cosa hanno visto. Qua ci sono delle telecamere che sicuramente hanno registrato qualcosa. Cerchiamo di prendere questi criminali. Non è possibile che si rovinino macchine salvavita, Pisa è allo sbando".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Confcommercio in protesta a Firenze: "Una data per riaprire o lo faremo il Primo maggio"

  • Cronaca

    Coronavirus in provincia: oltre 30 nuovi casi in Valdera

  • Cronaca

    Contributi elettorali, l'ex governatore Rossi a processo per falso

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento