rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Centro Storico / Corso Italia

Ruba due giubbotti all'OVS in Corso Italia: rintracciato e arrestato

L'uomo vantava una lunga lista di precedenti ed è stato riconosciuto dai commessi del punto vendita

Arrestato in flagranza di reato per furto aggravato dagli agenti del Nucleo Centro Storico della Polizia municipale di Pisa un cittadino tunisino di 33 anni, senza fissa dimora, irregolare sul territorio, disoccupato e pluripregiudicato per rapina, furto, minacce a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti, oltre ad essere latitante poiché destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere da eseguire.

Gli agenti, nell’ambito di un servizio straordinario in borghese per il contrasto ai reati predatori in centro storico, nel pomeriggio di ieri hanno ricevuto una richiesta d’intervento da parte del negozio 'OVS' di Corso Italia: gli addetti segnalavano la presenza all'interno del negozio del 33enne, già noto ai commessi per avere in passato rubato nello stesso esercizio commerciale e che si aggirava furtivamente nel reparto abbigliamento uomo, entrando poi nei camerini prova con due giubbotti e un paio di pantaloni. Il tunisino era poi uscito dal camerino coi pantaloni in mano, ma senza giubbotti. Per tale motivo un dipendente controllava se i due giubbotti fossero rimasti nei camerini, purtroppo senza esito.

Capito che il magrebino aveva sottratto i due giacchetti nascondendoli addosso, il dipendente allarmava subito la Polizia municipale.
In contatto col dipendente, che forniva dettagliata descrizione dell'uomo e dei beni sottratti, gli agenti lo hanno intercettato immediatamente all'altezza di via Bonaini, dove, ancora, teneva nella mano destra uno dei due  giacchetti; gli agenti lo hanno sottoposto a perquisizione e hanno rinvenuto il secondo giubbotto occultato sotto la giacca, con i cartellini del prezzo e il dispositivo antitaccheggio forzati e ormai fuori uso, divelti addirittura probabilmente con l’uso dei denti.

L’uomo è stato così arrestato e accompagnato al Comando, dove gli sono stati notificati gli atti relativi ad una precedente denuncia per furto aggravato commesso il 29 gennaio scorso nello stesso negozio.
Il tunisino era stato anche recentemente arrestato per rapina e lesioni personali aggravate da personale della Polizia di Stato, presso il centro commerciale 'Esselunga'. Vanta inoltre precedenti arresti per rapine, furti aggravati, detenzione, spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, e minacce a pubblico ufficiale; in quell’occasione era stato condannato e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora dalla provincia di Pisa, misura mai rispettata.

Gli agenti, coordinati dall’ispettore Gian Maria Pescatore, hanno condotto l'uomo nel carcere Don Bosco in ottemperanza all'ordinanza di custodia cautelare emanata dal Tribunale di Pisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba due giubbotti all'OVS in Corso Italia: rintracciato e arrestato

PisaToday è in caricamento