Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca San Piero a Grado / Via Aurelia

San Piero a Grado, ruba i regali di Natale dei bambini: fermato sull'Aurelia

Ignoti erano entrati in un appartamento di Livorno rubando due tablet e un computer portatile oltre a gioielli. Un'ora dopo un giovane 22enne è stato fermato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile: a bordo della sua auto la refurtiva

La refurtiva recuperata

Aveva rubato i regali di Natale che una coppia di livornesi aveva acquistato per i propri figli e collocato ai piedi dell'albero di Natale nella loro abitazione. La fuga del ladro però è durata ben poco, visto che è stato fermato dai Carabinieri a San Piero a Grado, nell'ambito di un normale controllo alla circolazione stradale. Benché Z.T., georgiano di 22 anni, fosse risultato negativo al controllo in banca dati, l’attenzione dei militari è stata attirata da due tablet e un computer portatile che il giovane trasportava a bordo del veicolo e per i quali non ha saputo dare convincenti spiegazioni circa il loro possesso.

Pertanto, condotto in caserma, è stato sottoposto a perquisizioni veicolari e personali durante le quali, ben occultati dietro il filtro dell’aria, sono stati rinvenuti numerosi monili in oro e diversi attrezzi idonei all’effrazione. Dai successivi accertamenti si è subito risaliti ai proprietari dei tablet e del computer portatile, risultati essere anche proprietari dell’oro rubato.

E’ emerso, infatti, che appena un’ora prima del controllo, ignoti avevano forzato la porta d’ingresso di un appartamento condominiale di Livorno dove, con tutta calma, avevano scartato i regali che la coppia di livornesi aveva collocato sotto l’albero per i propri figli. Oltre ai regali di Natale, i malviventi avevano rovistato anche nella camera da letto dalla quale avevano portato via l’oro.

Immensa è stata la gratitudine dei derubati, soprattutto per il valore affettivo degli oggetti, che sono stati tutti restituiti. Il georgiano, invece, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione e tradotto presso il carcere Don Bosco.


Appena il giorno prima sempre il Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Pisa aveva fermato durante un altro posto di controllo, altri tre georgiani anch’essi denunciati per porto di arnesi atti allo scasso: nell’occasione sono stati sequestrati diversi oggetti per l’effrazione simili a quelli in possesso del georgiano arrestato.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Piero a Grado, ruba i regali di Natale dei bambini: fermato sull'Aurelia

PisaToday è in caricamento