Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Via Cesare Battisti

Picchia la compagna e poi ruba alla Sesta Porta: identificato grazie alle telecamere

Il giovane 25enne nella notte del 23 dicembre rubò pochi spiccioli alla macchinetta del caffè nel nuovo comando dei Vigili Urbani. Poco prima aveva aggredito la fidanzata obbligandola a fare da palo durante il colpo

Ha un volto e un nome il ladro che la notte del 23 dicembre aveva forzato una porta laterale del complesso Sesta Porta, riuscendo poi a raggiungere l’androne della Polizia Municipale dove aveva scassinato una macchinetta del caffè, portando via comunque solo pochi spiccioli. Le indagini, immediatamente attivate dalla Polizia Municipale che si è avvalsa del sistema di videosorveglianza dell’immobile della Sesta Porta, si sono concluse in meno di una settimana ed hanno permesso di accertare la responsabilità del furto a carico di un giovane pisano 25enne, con numerosi precedenti penali, solito intrattenersi nella zona della stazione. 


Ma dalla ricostruzione dei fatti è emerso anche un altro drammatico particolare, ovvero che prima del furto aveva picchiato la propria compagna, una ragazza poco più che ventenne, anch’essa pisana, procurandogli la frattura di un dito e numerose lesioni sul volto. A causa delle lesioni subite e sotto la minaccia del giovane la ragazza è stata costretta a seguirlo ed a fare da palo per operare indisturbato il colpo alla Sesta Porta. Il giovane, che è attivamente ricercato, è stato pertanto denunciato alla Procura della Repubblica sia per il reato di furto pluriaggravato sia per le lesioni personali e per l’art. 611 c.p. ovvero per aver costretto con lesioni e minacce la propria convivente a compiere il furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la compagna e poi ruba alla Sesta Porta: identificato grazie alle telecamere

PisaToday è in caricamento