Cronaca San Giusto / Via dell'Aeroporto

Fusione scali toscani, Naldi va avanti: "Gestione unica anche senza il sì degli azionisti di Sat"

Il presidente di Corporacion America Italia si sente abbastanza tranquillo sull'approvazione del progetto di fusione tra i due aeroporti di Pisa e Firenze e dichiara: "Nessuno slittamento, la prossima settimana si vota"

Il prossimo 9 e 10 febbraio le assemblee di Adf e Sat dovranno votare la fusione degli aeroporti di Firenze e Pisa, non ci saranno "slittamenti" e se il progetto non sarà approvato le funzioni di gestione dei due scali passeranno alla holding Corporacion America. Lo ha detto Roberto Naldi, presidente di Corporacion America Italia, intervenuto su RTV38 nel corso della trasmissione 'Capitani Coraggiosi'.

"Lunedì prossimo i soci di Firenze voteranno la fusione tra Adf e Sat, le due società che gestiscono gli aeroporti 'Vespucci' e 'Galilei' - ha affermato Naldi - il 10 febbraio poi dovranno fare lo stesso anche i soci di Pisa. Crediamo di essere abbastanza vicini al risultato, quindi mi sento piuttosto ottimista". Non sono previsti slittamenti: "Rispetto a richieste di allungamenti dei tempi, di rinvii o di stop al processo di fusione - ha detto Naldi - occorre essere chiari: il successo di questa operazione è nel mantenimento dei tempi, quindi escludo assolutamente possibilità di slittamenti. Se gli azionisti di Sat bocciassero l'operazione, come ipotizza qualche giornale, sarebbe un'opportunità persa per tutti gli azionisti. A noi spetta comunque - prosegue - il compito di garantire una gestione unica perché questo è ciò che chiede il Piano Nazionale. Quindi, nel caso di un voto negativo, dovremmo strutturare la holding Corporacion America Italia passandole tutte le funzioni di gestione, controllo, sviluppo strategico, acquisti, direzione commerciale che sono quelle che possono garantire una gestione unica".

Secondo Naldi, "nel caso in cui i soci pisani non aderissero alla fusione dal punto di vista delle decisioni strategiche non potrebbero partecipare a quelle complessive e questa sarebbe una perdita importante dato che nei nostri piani economici le infrastrutture, sia a Firenze che a Pisa, verranno realizzate comunque". (TM News)



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione scali toscani, Naldi va avanti: "Gestione unica anche senza il sì degli azionisti di Sat"

PisaToday è in caricamento