Cronaca Peccioli

Servizi condivisi fino alla fusione fra Lajatico e Peccioli: un'assemblea pubblica illustra il futuro dei due comuni

Saranno illustrati al teatro di Lajatico il 28 maggio tutti i progetti di 'Peccioli e Lajatico, comuni connessi'

Lajatico e Peccioli laboratorio di progetti innovativi al servizio della comunità, fra sociale e digitale. Sarà questo il tema centrale dell’assemblea pubblica che il 28 maggio, alle 21 al teatro di Lajatico, sarà aperta alla cittadinanza. Una presentazione delle iniziative, legate a un accordo tra i due comuni, che prevede un percorso volto alla razionalizzazione delle due strutture. Ma che guarda, con ambizione, anche al futuro. I progetti di 'Peccioli e Lajatico, comuni connessi' prevedono una stretta collaborazione fino al termine del 2022. Un accordo già definito, e in parte già in via di realizzazione.

Il primo progetto riguarda i servizi per l’infanzia e il progetto delle vacanze estive per gli anziani, gestiti in forma associata. Una collaborazione stretta, però, che in ambito sociale si potrebbe ulteriormente allargare. L’obiettivo è di ampliare sempre di più queste iniziative e progredendo, sempre in un percorso di informazione e condivisione con i cittadini, che potrebbe portare alla fusione dei due Comuni. Questo, anche legato al decreto Sostegni, garantirebbe nuove risorse alle due amministrazioni. Molte delle quali da reinvestire proprio nei servizi e nel sostegno ai cittadini. Migliorando anche i servizi, con il fondamentale coinvolgimento del polo tecnologico di Navacchio.

Varie le misure in esame. Ad esempio all’ingresso dei due comuni saranno allestite postazioni dotate di schermi touch per dialogare direttamente con l’ufficio specifico con il quale si vuol parlare. La connessione migliore dovrà essere anche tra le due amministrazioni, come con la realizzazione di postazioni digitali e interconnesse nelle frazioni e altri servizi digitali per collegare gli uffici. Il terzo passaggio è il rendere Lajatico e Peccioli laboratorio dei progetti più innovativi sviluppati dalle startup per migliorare i servizi e la qualità della vita. Le prospettive future prevedono, per i cittadini, un servizio di spesa a domicilio recapitata direttamente da produttori, negozi locali o supermercati. Ma anche la possibilità di completare l’intero iter di una pratica amministrativa, in un’unica sessione e completamente online. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi condivisi fino alla fusione fra Lajatico e Peccioli: un'assemblea pubblica illustra il futuro dei due comuni

PisaToday è in caricamento