Garante degli animali, il Comune di Pisa approva regolamento e bando

Le candidature alla nuova figura di raccordo tra l'Amministrazione e il territorio potranno essere inviate da lunedì 11 gennaio

Il percorso è durato un anno, ma con l'inizio del 2021 tutto l'iter burocratico ha raggiunto il traguardo: la strada che porta al Garante degli animali nel Comune di Pisa è ormai in discesa. La proposta redatta e presentata in Consiglio Comunale dal consigliere della Lega Alessandro Bargagna, e supportata dall'assessore all'Ambiente Filippo Bedini, ha trovato l'approvazione trasversale di maggioranza e opposizione. Palazzo Gambacorti ha potuto così stilare il regolamento delle funzioni e dei compiti di questa nuova figura, e istituire il bando per la selezione.

Il bando verrà pubblicato sul sito dell'Amministrazione lunedì 11 gennaio e avrà una durata di 60 giorni: in questo arco temporale le persone interessate all'incarico potranno scaricare e compilare tutta la modulistica necessaria per la presentazione della candidatura. Toccherà poi al Consiglio Comunale scegliere la figura che meglio rispetti i requisiti indicati dal regolamento e dal bando: tra le varie specifiche, c'è la richiesta di riconosciuta e comprovata esperienza nell'ambito della tutela e dei diritti degli animali, così come la competenza e la professionalità su questo argomento.

"Il Garante degli animali sarà una figura di raccordo tra il Comune e il territorio - spiega il consigliere Alessandro Bargagna - il bando per la selezione dell'incarico è il compimento di un percorso avviato con numerosi confronti con la cittadinanza e le associazioni attive in questo ambito". L'assessore Bedini aggiunge: "La carica avrà valore istituzionale: al Garante verrà assegnato un ufficio all'interno della Direzione tutela ambientale. L'incarico non prevede un compenso, e per questo il Comune auspica che venga assegnato a una persona con un reale interesse per l'ambito". L'intento è quello di creare una forte sinergia tra l'Amministrazione e la cittadinanza, "per favorire la sensibilizzazione e l'informazione sul tema della tutela e difesa dei diritti degli animali e dei proprietari".

Il Garante una volta all'anno sarà chiamato a svolgere una relazione al Consiglio Comunale sulla propria attività: oltre alla sensibilizzazione e all'informazione, tra i suoi compiti ci sarà anche la denuncia di tutte le segnalazioni di atti lesivi contro gli animali e la collaborazione con tutti gli enti competenti in ambito veterinario, come la Asl e il Dipartimento di Veterinaria dell'Università di Pisa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Incendiato da ignoti storico negozio di abbigliamento: "Duro colpo, ma non mollo"

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento